Mammuth, successo all’ExDogana

In occasione dell’evento “Just Push Play” organizzato da Metropolitan Magazine lo stand della squadra giallorossa ha coinvolto tanti bambini presenti sul posto. Una giornata divertente che ha fatto sconoscere noi Mammuth ed il nostro sport.

“Il segreto del successo nella vita è fare della tua vocazione il tuo divertimento.”

Questa frase è da attribuire a Mark Twain, scrittore, umorista e docente statunitense, non uno qualunque insomma. Chiunque dovrebbe sentirsi fortunato a poter fare ciò che più gli piace, ancor di più se il tutto lo fa divertendosi. Come si riconosce questa cosa? Semplice, non pesa assolutamente fare piccoli o grandi sacrifici per riuscirci. E’ capitato questa domenica a noi Mammuth che, nonostante il turno di pausa e dunque un fine settimana libero, non siamo riusciti a stare lontano dalle stecche, i dischi e la buona compagnia.

Come avrete letto, visto, oppure toccato con mano venendo sul posto, domenica scorsa si è tenuto all’ExDogana di Roma l’evento “Just Push Play” organizzato da Metropolitan Magazine Italia. Quando siamo stati inviati a partecipare non abbiamo esitato un attimo, ci piacciono queste iniziative, sono occasioni per farci conoscere, divulgare la nostra attività, farla provare, ma sopratutto è un’occasione per noi di divertirci stando insieme. L’evento ha richiamato, grazie alle varie iniziative presenti sul posto, sia grandi che piccoli e noi abbiamo contribuito con la nostra area, allestita con una piccola “stazione di tiro”, ad intrattenere per ore i bambini attratti da un gioco che avevano fino a quel momento visto solo in televisione oppure ne avevano solo sentito parlare.

E’ stata una giornata stancante, c’è stato molto lavoro da fare e vi assicuriamo che giocare tutto il giorno è una cosa seria (ovviamente ve lo scrivo sorridendo), ma siamo stati felici di essere stati presenti ed aver contribuito al divertimento in una giornata di festa. Se non siamo prima noi stessi a divertirci non potremmo mai pensare che chi si avvicina possa fare lo stesso. Bisogna riuscire a trasmettere la voglia ed il sorriso e questo sarà possibile solo se essi saranno genuini. Ecco dunque che alzarsi di domenica alle sette di mattina, fare viaggi per caricare materiale ed allestire al meglio un’area per renderla più bella, coinvolgente e sicura possibile, attrarre ed intrattenere bambini, rismontare tutto e tornare a casa la sera quando ormai la giornata volge al termine non pesa. Anzi ti fa vivere quei momenti di stanchezza con soddisfazione.

La soddisfazione di chi riesce a fare ciò che gli piace divertendosi, con la felicità di avere intorno a se compagni che stanno facendo lo stesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA