Musica

Maneskin, Damiano risponde a Emma sul sessismo all’Eurovision

Giorni fa, in un intervista a Il Fatto Quotidiano, Emma Marrone ha parlato della vittoria dei Maneskin all’Eurovision 2021. A detta della cantante salentina nel mondo dello spettacolo c’è ancora del sessismo e riferendosi alla sua partecipazione al contest europeo nel 2014, dice:

All’Eurovision del 2014 con “La mia città”. Un bel pezzo rock ma mi hanno preso in giro per i pantaloncini di scena color oro che uscivano dal vestito. C’è ancora del sessismo e c’è ancora tanto da fare. [..] Si è visto anche in conferenza stampa dopo la vittoria dei Maneskin, Damiano è arrivato in sala a petto nudo con gli stivali sul tavolo e la bottiglia in mano. È stato apprezzato. Io invece sono stata criticatissima, specie dalle donne”.

La risposta di Damiano alle accuse di sessismo di Emma

La voce è presto arrivata alle orecchie del cantante dei Maneskin, che in un intervista a Vanity Fair risponde, appoggia Emma e riconosce che nel mondo dello spettacolo ancora regna il sessismo. Damiano David afferma infatti nell’intervista:

Il giudizio facile contro il femminile è più feroce, costante, svilente. Se io faccio tanto sesso sono un figo e Vic una pu***na, dove io mi mostro forte sono un leader e Vic una dispotica e rompipalle, che ha successo perché è bona. Da maschio sono privilegiato, le molestie che subisco non sono paragonabili a quelle che vive una donna, i commenti sulla mia estetica sono incentrati solo sulla mia estetica e non vanno a insinuare nulla sulla mia professionalità e la mia competenza, mentre le donne sono vittime di questo tipo di pensiero in maniera sistemica.

Federica Tocco

Seguici su

Facebook

Instagram

Adv
Adv
Adv
Back to top button