CronacaEconomia

Manovra: approvato il dl fisco al Senato. Le novità

Con 148 favorevoli e 116 contrari il dl fisco passa al Senato. Hanno votato sì Partito Democratico, Area Popolare e ALA, contrari M5S, Lega e le sinistre.

Il provvedimento contiene una parte delle coperture della legge di bilancio e ferma l’aumento dell’IVA per il 2018. Il provvedimento ora passa alla Camera, dove il relatore di Palazzo Madama Lai (PD) prevede un rapido esame, definendo blindato il decreto.
Le misure in dettaglio:

  • Giro di vite sulle e-cig, che non potranno più essere vendute online, ma solo in tabaccheria e nei punti vendita autorizzati. La misura ha lo scopo di combattere il commercio illegale e garantire maggiori controlli sui liquidi.
  • Cannabis terapeutica: sono stati stanziati 2.3 miliardi per la produzione, a carico del servizio sanitario nazionale ed estesa ad altri enti oltre lo Stabilitento Chimico Militare di Firenze.
  • Stop alla fatturazione delle bollette ogni 28 giorni, che ritorna a essere mensile per telefonia e pay-tv, ma non per gas e luce.  Agli operatori del mercato vengono dati quattro mesi per ottemperare all’adeguamento.
  • Estensione dell’equo compenso per tutti i professionisti.
  • Mini scudo per i frontalieri, che potranno sanare depositi all’estero versando un 3% forfettario.
  • Sospensione delle rate dei mutui sulle prime case e attività inagibili situate nelle zone rosse colpite dal sisma dello scorso anno saranno sospese fino al 2020, mentre a Ischia sono sospesi fino a tutto il 2018.
  • Sconti fiscali sugli affitti ai fuorisede: i chilometri di distanza tra luogo di residenza e città in cui si frequenta l’università restano 100, ma decade il vincolo dell’ubicazione in una provincia diversa. Per gli studenti che risiedono in zone montane, la distanza diminuisce a 50km.
  • Comparto sicurezza: stanziati 4.5 milioni l’anno per le forze di polizia. La rimanenza del capitolo di spesa sugli straordinari delle Forze di Polizia andranno a integrare il finanziamento per 2018.
  • Estensione della detrazione a tutto il 2018 sulle spese per alimenti medici speciali per le persone affette da malattie del metabolismo.
  • Viene estesa la rottamazione delle cartelle esattoriali a quelle degli ultimi 17 anni, dal 2000 al terzo trimestre 2017.

Oltre a queste norme prettamente economiche sono state corrette alcune problematiche insorte negli ultimi tempi:  i ragazzi con meno di 14 anni potranno tornare autonomamente a casa da scuola, basterà un’autorizzazione dei genitori che esonera gli istituti dalle responsabilità dagli obblighi di vigilanza;  eliminata la semplice sanzione pecuniaria al reato di stalking; le scuole non avranno più l’obbligo di verificare la regolarità delle vaccinazioni. Saltate invece le modifiche al catasto per gli immobili di lusso e la sanatoria per le sanzioni nei casi accertati di mancato pagamento delle tasse, mentre sono stati rinviati alla manovra la riforma delle agenzie fiscali, quelle sulle pensioni e le nuove assunzioni in Consob.

Il decreto deve essere convertito in legge entro il 15 dicembre.

Il testo approvato.

-dodicialquadrato-

Back to top button