Motomondiale

Marco Simoncelli “salva” un ragazzo in coma: il racconto

Un ragazzo ventenne di Iglesias, Marco Sias, e il compianto pilota di MotoGP, Marco Simoncelli. Un racconto che lega questi due nomi e che riguarda un momento particolare della vita del primo. A novembre un grave incidente in monopattino, con delle serie conseguenze sul proprio stato di salute. Le emorragie cerebrali occorse a seguito del sinistro hanno fatto sì che il ragazzo fosse immediatamente operato. Dopodiché il coma e l’intervento di Marco Simoncelli. L’ex pilota di MotoGP pare essere apparso in sogno a Marco Sias, tranquillizzandolo: è stato descritto come un ragazzo dalla folta chioma bionda, un cerotto sul naso e su una moto col numero 58. L’esatta descrizione di Simoncelli, il cui incontro è stato seguito dal risveglio del giovane in coma. Ha parlato ai microfoni de L’Unione Sarda, raccontando come sono andate le cose e lo strano incontro con Simoncelli.

L’incontro con Marco Simoncelli

Le parole del ragazzo a L’Unione Sarda:

Ho fatto delle ricerche sulla moto che ho visto mentre ero incosciente e ho riconosciuto il mezzo, il numero e il viso del ragazzo che mi ha parlato. Era Marco Simoncelli, l’ex campione di MotoGp scomparso nel 2011. Sono rimasto molto colpito perché non sapevo chi fosse, non seguo lo sport e non avevo mai sentito parlare di lui. Mi ha detto che stava bene e di non preoccuparmi, perché mi sarei risvegliato“.

Francesco Ricapito

Seguici su Metropolitan Magazine

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Photo Credit: motogp.com

Back to top button