Cronaca

Medici nudi per protesta: “Non abbiamo protezioni per il virus”

I medici della Germania chiedono di essere tutelati: non ci sono infatti protezioni, mascherine e guanti per difendersi dal virus. Per questo, gli operatori sanitari hanno protestato in maniera originale sui social.

Nudi per protesta

Decine tra medici e infermieri tedeschi si sono mostrati nudi davanti all’obiettivo, per protestare contro il difficile reperimento dei dispositivi di protezione. È il modo in cui si sentono davanti al virus. Una protesta singolare, diffusa attraverso i social network. Pubblicando anche le immagini sul sito web blankebedenken.org (“nude preoccupazioni). “La nudità è il simbolo della vulnerabilità di fronte al virus”, ha dichiarato il dottor Ruben Bernau, che da giorni attende camici e mascherine.

Rischi per la salute

Senza mascherine e camici, aumentano i rischi per la salute di medici, pazienti e familiari. “Vogliamo continuare a curare i pazienti, ma servono dispositivi di protezione. Ho dovuto cucirmi da sola una mascherina”, ha detto una dottoressa.

La protesta in Francia

Anche i dentisti francesi hanno protestato per la mancanza delle protezioni. Si sono messi a nudo, postando più di 75 foto sui social, attivando la campagna #dentisteapoil, dentisti nudi. In Francia, gli studi dentistici sono chiusi da metà marzo e i medici hanno donato i loro kit di protezione agli ospedali impegnati per l’emergenza. Al momento della riapertura, però, i dispositivi mancano. Il ministro della sanità francese Olivier Véran, ha assicurato una dotazione di 150mila mascherie FFP2. Numero insufficiente secondo il sindacato.

Andrea Caucci Molara

Andrea Caucci Molara

Ho 26 anni e sogno fin da piccolo di diventare giornalista. Ho sempre preferito l'edicola al negozio di giocattoli.
Back to top button