Mercedes F-Cell – Come un fulmine a ciel sereno il team della casa tedesca ha annunciato l’interruzione dello sviluppo di vetture alimentate da idrogeno.

Mercedes F-Cell – Costi e difficoltà

La vettura che portava in alto il nome di Mercedes nel mondo ad idrogeno era la F-Cell, prodotta in pochissime vetture assemblate per scopi promozionali o come test car. Il progetto era nato in collaborazione con le due case automobilistiche Ford e Nissan nel tentativo di spingere questo combustibile al massimo. Uno dei punti forti del progetto era la velocità di immagazzinare molto combustibile ma con il risvolto negativo come difficoltà di produzione e stoccaggio, oltre al costo incredibilmente elevato di produzione delle vetture.

Mercedes F-Cell
Differenza di processi tra elettrica tradizionale e ad idrogeno – Photo Credit Volkswagen

Nello schema qui sopra è mostrato il processo di produzione e stoccaggio in ogni sua fase per l’alto elettrica tradizionale (linea superiore) e una vettura elettrica alimentata ad idrogeno (linea inferiore). E’ facile capire il grande problema dell’idrogeno che ha un’efficienza inferiore di circa 3 volte rispetto all’elettrica con batterie agli ioni di litio. Inoltre il problema di costi di produzione deriva dal concetto di questa auto, che si porta dietro tutte le difficoltà delle batterie e motore elettrico con l’aggiunta di tutto il sistema ad idrogeno. Le altre case automobilistiche che hanno puntato sull’idrogeno stanno rivedendo i propri investimenti e stanno valutando di abbandonare i progetti (BMW, Toyota e Hyundai).

Mercedes F-Cell
La GLC F-Cell di Mercedes – Photo Credit: Mercedes

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA