Formula 1

Mercedes, Hamilton e Russell rincuorati: “Sfruttiamo il potenziale”

Adv

La Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell è la vera e propria sorpresa del venerdì appena archiviato a Montmelò, pista che ospita il Gran Premio di Spagna. I due piloti britannici, finalmente, possono rispondere alle domande poste con un accenno di sorriso: merito di un potenziale ritrovato dalla Frecce d’Argento.

Mercedes, Hamilton e Russell sono fiduciosi

Ecco cosa ha detto un soddisfatto George Russell alla fine della giornata di ieri:

Sono davvero molto soddisfatto dei progressi compiuti, quindi un enorme ringraziamento va a tutti quelli che lavorano in fabbrica per non aver mollato e per aver continuato a spingere. Non siamo ancora i più veloci, ma credo che abbiamo imboccato la strada buona. È la prima volta che non abbiamo così tanti sobbalzi; un po’ di porpoising è rimasto, ma va molto meglio. In questo modo si può tentare di sfruttare il potenziale dell’auto. Ammetto che è ancora dura guidare bene la macchina, ma oggi è stato molto più bello di quanto non sia stato nelle altre uscite. Sono davvero grato a chi ci ha fornito questi aggiornamenti, ma ora dobbiamo solo cercare di metterli a punto nella prossima sessione. Sarebbe interessante scoprire se per loro le cose vanno meglio o no. Ma abbiamo ancora dei miglioramenti da fare e quindi ci concentriamo su questo. Fa caldo e gli pneumatici sono in difficoltà, ma direi che è un discorso generale di quest’anno il problema del surriscaldamento. Non so perché sia così, forse è il tipo di produzione che ha la Pirelli, ma credo che tutti siano sulla stessa barca“.

Gli fa eco il compagno di squadra Lewis Hamilton che, finalmente, può parlare con un accenno di sorriso in vista di questo sabato:

Non saprei onestamente, perché a Miami eravamo stati i più veloci e oggi siamo secondi. La macchina sta reagendo in modo diverso ed abbiamo limiti diversi. Sicuramente non c’è il porpoising in rettilineo ed è positivo, però ce l’abbiamo in curva qua e là. Dobbiamo un po’ adeguarci a questo problema e credo che la Red Bull sia ancora il team con cui fare i conti al momento, ma ora dovremo analizzare i dati. Non penso che saremo lontani dal vertice come a Miami, però bisogna anche vedere cosa succederà con le mappature diverse, perché sicuramente Ferrari e Red Bull spingeranno al massimo in qualifica, quindi il quadro potrebbe essere diverso. Il degrado è stato enorme per tutti e quello potrebbe essere il fattore decisivo domenica. Quindi è su quello che dovremo concentrarci stasera“.

(Credit foto – pagina Facebook George Russell)

Related Articles

Back to top button