Gossip

Mercedesz Henger rivelazione choc: “Riccardo Schicchi non è mio padre”

Mercedesz Henger dopo aver rivelato che Riccardo Schicchi non è suo padre biologico ha spiegato di aver sentito il genitore “di sangue” solamente una volta nella sua vita. Durante una telefonata avvenuta ormai 11 anni, l’uomo le sembrò avere un atteggiamento molto distante e l’impressione che le lasciò non fu affatto buona.

La cosa non è di quelle leggere e può dare adito a molte speculazioni per questo quando entra nello studio di Live in un candido completo bianco come i capelli, ci tiene subito a precisare una cosa: “Questi giorni su questa notizia sono usciti alcuni titoli di giornali, ma molti non mi sono piaciuti perché Riccardo è stato a tutti gli effetti mio padre, tranne per il fatto che non lo è biologicamente. Sapevo questa cosa da quando avevo 17 anni, ma non l’ho mai detto a nessuno era una cosa che sapevano pochissime persone a casa mia e che qualcuno invece ci ha tenuto a far sapere”. La figlia di Eva Henger racconta infatti di essere stata raggiunta qualche giorno prima da una telefonata di un giornalista che voleva avere una sua opinione a proposito di questa notizia che circolava, così per evitare speculazioni si è vista costretta a chiedere alla d’Urso di poter raccontare come sono realmente andati i fatti.

“Sin da piccola – dice – ho avuto qualche dubbio perchè a scuola alcuni professori mi chiedevano perchè non avessi lo stesso cognome di mio fratello e quando io lo raccontavo a mia madre lei mi diceva che era un’usanza ungherese. Io la lasciavo morire lì perché la cosa non mi interessava all’epoca così come non mi interessa ora, perché nessuno deve sminuire il rapporto con mio padre Riccardo. Io credo che un genitore è quello he ti ama e ti cresce”.

Poi la cosa è venuta fuori quando a 17 anni Mercedesz è partita per l’Inghilterra e la madre Eva ha sentito la necessità di raccontarle tutta la verità sul padre. “Tu non l’hai mai sentito?”, le chiede la d’Urso. “Solo una volta al telefono ma perché ha insistito mia madre. Gli ho detto solo ‘ciao’ e dall’altra parte le uniche parole che ha detto sono state: ‘So che stai andando in Inghilterra, ma io non ho soldi da darti’ come se io le avessi chiesto qualcosa. All’epoca mio padre era ancora vivo e io non avevo bisogno di niente”.

«Mio padre biologico l’ho sentito al telefono. Avevo 17 anni. Mia madre mi ha dato il telefono in mano, abbiamo un attimo parlato e mi ha detto che parlavo malissimo ungherese e poi mi dice ‘Ho saputo che stai andando in Inghilterra, ma io non ho soldi da darti eh’. Io ero rimasta un po’ così, ma chi glieli ha chiesti i soldi?», ha raccontato ospite della D’Urso a ‘Live’.

Per Mercedesz infatti Riccardo Schicchi rimane l’unica figura paterna e nonostante l’ex produttore hard sia mancato nel 2012, lei non dimentica di certo tutto quello che lui ha fatto per lei. «Mio padre non mi ha fatto mancare nulla», ha aggiunto facendo riferimento proprio a Schicchi. Sul genitore biologico ha poi aggiunto altri dettagli: «È un uomo ungherese che ora abita in Germania, ha un’altra famiglia. Non ho mai avuto la curiosità di conoscerlo. La curiosità potrebbe averla chi un padre gli è mancato, io l’ho avuto. Non sono curiosa di incontrare una persona che non si è mai occupata di me fino ad adesso», ha concluso la 28enne.

Pulsante per tornare all'inizio