Attualità

Milano: le notti delle baby gang tra risse e aggressioni

Una serie di aggressioni e risse sono state registrate a Milano, per mano di baby gang. Tra discoteche e nightlife, per strada si susseguono episodi di violenza.

A Milano imperversano episodi di aggressione tra baby gang

Durante la scorsa notte, sei ragazzi sono rimasti feriti nel mezzo della movida milanese, quattro dei quali hanno riportato ferite da accoltellamento. Ragazzi (molto spesso minorenni) si trovano ogni fine settimana coinvolti in episodi del genere, che a Milano sembra stiano divampando nell’ultimo periodo.

Andando indietro cronologicamente, lo scorso 17 febbraio, all’Amaranta Club di Milano è stata sospesa la licenza per quindici giorni, che era già stata revocata in passato. Il motivo è collegabile a tutta una serie di risse che sono scoppiate all’interno del club, rendendo la situazione pericolosa per tutti gli altri frequentatori del locale e apparentemente ingestibile. La decisione di chiudere il locale è stata presa dal questore di Milano Giuseppe Petronzi, dal momento che le risse scoppiate il 17 febbraio non rappresentavano un episodio isolato, ma l’ennesimo caso. Quest’ultima disposizione è scattata a seguito della segnalazione di diverse risse, nelle quali le persone coinvolte hanno usato spranghe e coltelli. Risse scatenate, in ogni caso, tutte per futili motivi. In particolare in un’occasione, i carabinieri del Nucleo Radiomobile e del Nucleo Operativo di Milano sono intervenuti per un ragazzo che è stato investito volontariamente da un’altra persona.

Anche nel comune di Brera, la scorsa notte, c’è chi non ha dormito. Due ragazzi di 14 e 15 anni sono stati minacciati con un taser, alle ore 2.40 del mattino in via Broletto, a Brera. Una banda di circa una decina di altri ragazzi li ha accerchiati e minacciati, per poi portargli via un paio di scarpe e una cassa bluetooth. La polizia, che è arrivata poco dopo sul posto, ha individuato i colpevoli (quasi) tutti minorenni: un 16enne tunisino, un 17enne italiano e due marocchini di 18 anni.

Seguici su Metropolitan Magazine

 

Back to top button