Cultura

Milo Manara, tra eclettismo e sogno

Le creature di Milo Manara, web
Le creature di Milo Manara, web

Milo Manara, il cui vero nome è Maurilio, è nato in provincia di Bolzano, a Luson, il 12 settembre del 1945. Manara è uno dei più grandi fumettisti del dopoguerra. A lui va il merito indiscusso di aver creato meravigliose donne impalpabili ed eteree. Esse rappresentano un ponte tra il lettore ed il loro immaginario onirico. Compì i suoi studi presso il liceo artistico, a Verona. Successivamente si iscrisse presso la facoltà di Architettura, a Venezia, senza però laurearsi.

Milo Manara, gli esordi

Il suo debutto artistico è avvenuto nella serie di fumetti a contenuto erotico-poliziesco dal titolo Genius. Successivamente, la creazione di Yolanda de Almaviva, una serie erotica che riscosse un grande successo. Risale agli anni settanta la proficua collaborazione del fumettista con Il Corriere dei Ragazzi. Nei primi anni ottanta, Manara ha partecipato anche alla realizzazione de La storia di Italia a Fumetti di Enzo Biagi. Con il giornalista lavorò anche negli anni novanta per le tavole a fumetti di Cristoforo Colombo. Negli anni 80 l’inizio della sua collaborazione con Hugo Pratt e la creazione del suo personaggio più famoso, Miele.

Milo Manara, la collaborazione con il mondo del cinema

Di successo anche la collaborazione che tra gli anni ottanta e novanta il fumettista friulano intraprese con Federico Fellini. Il celebre regista gli commissionò la realizzazione a fumetti di una sua sceneggiatura che poi pubblicò su Il Corriere della Sera. Moltissime le collaborazioni di Manara anche all’estero. Sue le illustrazioni di un libro di Pedro Almodovar. Milo Manara è stato poi impegnato in numerose campagne pubblicitarie, per marchi italiani ed esteri. Ha collaborato anche con la celebre casa editrice americana Marvel Comics.

Le creature di Milo Manara, web
Le creature di Milo Manara, web

Il sodalizio artistico con Hugo Pratt

Le donne di Milo Manara hanno la caratteristica di essere eteree. Costoro hanno gambe lunghissime e gli occhi felini e il naso appena accennato. Le loro stesse peculiarità sono presenti anche nei personaggi dell’altro grande maestro fumettista italiano, purtroppo scomparso, Hugo Pratt. Pratt è il padre del celebre Corto Maltese. Milo Manara è sicuramente un artista eclettico. A testimonianza di questo, le sue collaborazioni prestigiose nell’ambito del mondo del cinema, dello sport, della televisione con la pubblicità. Il fumettista ha al suo attivo anche una soddisfacente collaborazione con l’industria vinicola. Da buon veneto ha collaborato anche alla realizzazione di etichette illustrate per i vini di una importante azienda vinicola.

Le pin-up sono la stella cometa di noi fumettari.

Ilaria Grasso

Back to top button