Monza-Alessandria termina 2-0. I biancorossi allungano sulle inseguitrici e ipotecano ancor di più il primo posto in classifica

Al “Brianteo” di Monza i biancorossi di Christian Brocchi stendono i grigi dell’Alessandria con 2 goal nella ripresa. Il primo tempo è stato di grande equilibrio mentre il secondo ha visto uscire, alla lunga, la forza degli 11 padroni di casa.

Monza - Alessandria
Armellino al momento del goal – da monza1912.it

Ettore Marchi, nel post partita ha commentato (da giornaledimonza.it):

“E’ stata una partita difficile contro un avversario tosto. Abbiamo giocato il primo tempo a ritmi alti, poi l’intensità è calata, ma la nostra dote è quella di poter contare su cambi che possono far girare la partita, così può capitare che nei minuti finali diventiamo ancora più pericolosi.”

Nicola Rigoni, difensore del Monza, ha invece affermato (da giornaledimonza.it):

“Nel primo tempo, a parte gli ultimi dieci/quindici minuti, abbiamo mantenuto il controllo della partita. Siamo stati bravi a restare in partita e siamo stati premiati. A livello societario siamo già due categorie sopra la Serie C.”

Monza - Alessandria
L’esultanza di mister Brocchi – da monza1912.it

I marcatori della gara sono stati dunque Nicola Rigoni, al 26′ s.t. e Marco Armellino, che al 40′ ha chiuso i giochi consegnando, di fatti, i 3 punti alla squadra del patron Silvio Berlusconi che ormai non sembra più limitare i suoi sogni.

MONZA: Lamanna, Lepore, Scaglia, Bellusci, Anastasio (31’st Marconi); Armellino, Rigoni, D’Errico, Mosti (31′ st Galli); Marchi (18′ st Brighenti), Gliozzi (18′ st Finotto) (a disp. Sommariva, Del Frate, Fossati, Chiricò, Negro, Goffi, Di Munno) All. Brocchi

ALESSANDRIA: Valentini; Dossena, Cosenza, Sciacca; Cambiaso, Chiarello (32′ st Sartore), Suljic (23′ st Gilli), Castellano, Celia (1′ st Cleur); Eusepi, Arrighini (a disp. Crisanto, Ponzio, Akammadu, Sartore, Gerace, Gjura, Casarini, Pandolfi, Mhamsi) All. Scazzola

Monza - Alessandria
Esultanza di squadra – da monza1912.it

MARCATORI: 26′ st Rigoni (M), 40′ st Armellino (M)

Monza, una stagione da urlo

Un’età media di 27,7 anni, giocatori tutti italiani e un valore della rosa di quasi 3 milioni superiore a quello della Juventus U23. Questo è il Monza, una squadra di valore, costruita molto bene che poggia su basi solide e giocatori di livello.

Il pareggio del Renate e la vittoria del Pontedera hanno portato la classifica del girone A a recitare: Monza 39 pt, Renate 28 pt, Pontedera 28 pt. 11 punti di distacco dalle inseguitrici non sono certo un caso. Il Monza merita una categoria più alta e sembra proprio che questa stagione la squadra di Brocchi riuscirà a centrare l’obiettivo 1° posto.

La sintesi della gara – dal canale YouTube dell’AC Monza

Miglior attacco (29) e miglior difesa (9) del girone, una sola sconfitta subita aumentano le certezze sulla forza dei biancorossi. Il miglior marcatore dei lombardi è Mattia Finotto con 4 reti in 9 presenze. Il classe ’92 ha realizzato una rete contro il Novara alla 2^ di campionato e Pistoiese alla 15^, mentre ha realizzato una doppietta contro gli U23 bianconeri alla 7^ giornata nella vittoria per 1-4.

Come detto prima, la rosa del Monza può vantare giocatori di livello, che hanno giocato anche in competizioni di livello superiore, come, per citarne alcuni, Giuseppe Bellusci o Eugenio Lamanna, Nicola Rigoni o Mario Sampirisi.

Insomma, chi può fermare la cavalcata dei biancorossi? Ora come ora sembra proprio nessuno. I lombardi hanno tutte le carte in regola per proseguire su questa strada e ambiscono ad ottenere il primo posto il più rapidamente possibile. E per fare ciò c’è un solo modo: continuare a vincere.

Seguici su:

Pagina Facebook di Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA