Motomondiale

MotoGP, chi è Livio Suppo il nuovo capo del team Suzuki

Il manager italiano arriva con effetto immediato nella squadra di Mir e Rins. “La MotoGP è una grande sfida” ha detto Livio Suppo, che prende il posto di Davide Brivio passato in Alpine F1 alla fine del 2020

Un altro italiano a capo della squadra giapponese, dopo l’uscita di Davide Brivio – ora responsabile del progetto giovani Alpine – successiva alla vittoria nel Mondiale Piloti 2020 con Joan Mir.

La ricerca di un responsabile operativo del team era cominciata subito dopo la partenza di Brivio, ma tutto il 2021 per Suzuki era finito con Shinichi Sahara, ingegnere responsabile del progetto moto, che ricopriva ad interim la funzione di team principal. Adesso l’arrivo di Suppo colma il vuoto organizzativo della casa giapponese, tra le più vincenti del Motomondiale

Chi è Livio Suppo

Livio Suppo è un manager di lungo corso nel Motomondiale, con 30 anni di esperienza. Prima nel team clienti Honda, poi da capo di Ducati con la conquista del Mondiale Piloti 2007 di Casey Stoner, quindi l’approdo in Honda Hrc e altri titoli alla casa giapponese. Quindi una pausa di quattro anni, per curare un progetto e-bike. Prima del ritorno in un top team. “Sono davvero felice di poeter annunciare l’arrivo di Suppo”, ha sottolineato Sahara, “un manager vincente e di grande esperienza, con cui molti dei membri di Suzuki hanno già lavorato in passato”. Gli ha fatto eco il manager italiano: “Sono davvero orgoglioso di entrare in Suzuki, una grande sfida che dipende da tanti piccoli particolari. Ma mi sento pronto a raccoglierla”.

Back to top button