Motomondiale

MotoGP, domenica si corre in Texas: le classifiche e i precedenti

MotoGP giunta alla quart’ultima gara della stagione, con classifiche che lasciano ancora aperta la strada per il successo finale. Quartararo cercherà un nuovo successo nella top class, ma Bagnaia non in vena di regali. Così le classifiche e i precedenti sul circuito di Austin.

La situazione nelle classifiche della MotoGP

La vittoria nell’ultima corsa sul tracciato di Misano, ha ulteriormente migliorato il panorama in chiave vittoria finale per Francesco Bagnaia. Il pilota Ducati, infatti, è ancora in seconda posizione (186 punti), ma il suo distacco da Fabio Quartararo e la sua Yamaha (234 punti), ora, si è ridotto a 48 punti e con 4 corse ancora da disputare, tutto può succedere. Lo stesso Joan Mir con la Suzuki, terzo con 167 punti, non è del tutto fuori dai giochi, soprattutto se in questo weekend, dovesse riuscire a salire sul gradino più alto del podio.

La classifica piloti della MotoGP (Photo credits: MotoGP)

Quanto detto per la classifica piloti, vale anche per quella dei costruttori. La Ducati, al momento, è davanti a tutti con 275 punti, ma a 13 lunghezze, ringhia la Yamaha. Da qui in avanti, c’è da giurarci, sarà una battaglia con il coltello tra i denti tra le prime due. A rendere il piatto particolarmente piccante e appetitoso, tuttavia, è anche la relativa vicinanza della Suzuki, che con 184 punti, insegue in terza posizione e che in pista può scompaginare i piani sia della Ducati che della Yamaha.

La classifica costruttori (Photo credits: MotoGP)

Ancora più serrata se possibile, è la sfida tra i team. Con 329 punti, la Monster Energy Yamaha MotoGP, detta il passo alle altre squadre, ma s oli tre punti, c’è la Ducati Lenovo Team. Difficile dire chi, da qui in avanti, può imporre la propria regola all’avversario, di certo però, anche questa battaglia, non farà che aumentare l’attenzione a questo finale di stagione.

La classifica a squadre (Photo credits: MotoGP)

I precedenti della MotoGP Austin

Il circuito di Austin (Texas), è lungo 5.513 metri e prevede 20 curve, di cui 11 a sinistra e 9 a destra. Qui si disputa il GP delle Americhe, che per la prima si corse nel 2013. La prima edizione di questa gara, fu vinta nella classe regina a due ruote, da Marc Marquez con la Honda. Il pilota spagnolo, in particolare, ha ripetuto questo exploit, nei cinque anni successivi e con 6 vittorie, è il pilota della MotoGP più vincente del Texas. Nel 2019, invece, è stato Alex Rins con la Suzuki, a salire sul gradino più alto del podio.

Il programma del weekend

Oggi, alle 19.00 i piloti si concederanno alla stampa, mentre venerdì 1 ottobre, si disputeranno le prove libere, sia di pomeriggio (16.55), che la sera (21.10). Sabato 2 ottobre, invece, le prove libere sono fissate alle 16.55 3 alle 20.30, queste ultime seguite a partire dalle 21.10, dalla Q1 e dalla Q2. Domenica 4 ottobre, infine, dopo il warm up dell 16.40, occhio al semaforo, che alle 21.00 diventerà verde, per la 15a gara stagionale.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Sport Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Motomondiale

(Photo credits: MotoGP)

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?
Back to top button