Attualità

Murgia: le critiche a Battiato sono solo un format YouTube

Michela Murgia e Chiara Valerio da circa un anno tengono un podcast su YouTube in cui discutono di vari argomenti. Il nome del programma è Buon Vicinato (cioè litigate tra amiche che non possono più discutere dal vivo). In ogni episodio le due scrittrici si confrontano su un tema, una a favore e una contro. In uno di questi episodi Michela Murgia e Chiara Valerio hanno discusso di Franco Battiato, maestro della musica italiana scomparso ieri, il 18 Maggio 2021.

Il video dell’episodio, pubblicato lo scorso anno e che già aveva creato numerose polemiche, è stato quindi ripreso da molti dopo la morte del Maestro. Nel video infatti Michela Murgia spara a zero su uno degli artisti italiani più amati, dicendo che i suoi testi sono “michiate” senza “pregnanza” e in molti hanno risposto al video con espressioni “poco gentili”. Il titolo e l’introduzione del video, che riassumono parte delle argomentazioni di Michela Murgia, sono: Il finto intellettualismo di Franco Battiato. Buon Vicinato di Michela Murgia.

C’è un misterioso equivoco in forza del quale Franco Battiato gode di un’aura da intellettuale che non ha alcun appoggio sui suoi testi. Non sappiamo se sia la suggestione indotta dall’uso di parole difficili e geografie esotiche o la fascinazione del misticismo orientale evocato (ma mai dispiegato) nei testi di Fleur Jaeggy. Ci resta però un dubbio: e se il vero gesto intellettuale di Battiato fosse semplicemente l’elettronica?

Opinioni personali o gioco di retorica?

Per chi non conoscesse il format non è facile capire se effettivamente nelle discussioni stiano condividendo opinioni personali o semplicemente argomentando il tema trattato in maniera logica e indipendente dalle proprie opinioni. Forse le autrici del podcast hanno anche un po’ giocato sulla questione scegliendo un titolo e una introduzione così provocatoria e che non chiarisce il contesto del video.

Indipendentemente che le opinioni di Michela Murgia siano vere o false ci sono due riflessioni interessanti sull’argomento: quanto sia facile creare polemiche decontestualizzando dei discorsi e quanto sia poi difficile rimediare ricontestualizzando quei discorsi. Inoltre, se anche fossero vere, si tratterebbe comunque di opinioni personali che poco hanno a che vedere con il peso di Franco Battiato nella storia della musica italiana.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button