Sport

Nadia Battocletti alla ricerca del quarto titolo agli EuroCross

Questo fine settimana, al parco La Mandria di Venaria Reale, andranno in scena i campionati europei di cross 2022. Tra le favorite azzurre e in generale c’è anche Nadia Battocletti, mezzofondista di punta della Nazionale. La classe 2000 sarà dunque una delle stelle e punta alla conferma, dopo aver trionfato a Tilburg, Lisbona e Dublino per inserirsi una volta di più, seppur giovanissima, nell’olimpo del cross internazionale.

Nadia Battocletti alla ricerca di record

Nadia Battocletti alla ricerca del quarto titolo agli EuroCross
Lisbona 08/12/2019 Campionati Europei di corsa Campestre, European Cross Country Championships- foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

La storia di Nadia Battocletti nel cross è una storia di successi per un’atleta di cui a volte ci si dimentica la giovane età, dal momento che non a torto la si considera una veterana. In questa edizione andrà alla ricerca del suo quarto titolo dopo aver trionfato a livello U20 a Tilburg nel 2018, a Lisbona nel 2019 e a Dublino lo scorso anno è arrivato invece il primo trionfo da U23.

Nella storia, come riferisce la European Athletics, solo un’altra atleta è riuscita a confermarsi campionessa. Si tratta della danese Anna Emilie Moller che ha portato a compimento la doppietta nel 2018 e nel 2019. A supportarla ci sarà di certo il pubblico di casa, ma non saranno da sottovalutare le avversarie come la finlandese Blomqvist o la portoghese Machado e l’irlandese Healy.

Buone sensazioni dalle prove in Spagna

In avvicinamento a quello che è di fatto l’appuntamento finale della stagione 2022 dell’atletica, Nadia Battocletti ha di sicuro fatto trapelare ottime sensazioni in Spagna. A novembre infatti ha partecipato a due gare internazionali arrivando sesta ad Atapuerca e seconda ad Alcobendas. Conferme importanti che ha ricevuto dopo i ‘dubbi’ insinuati dalla mononucleosi che l’ha colpita dopo gli Europei di Monaco.

L’obiettivo però non si ferma al tentativo di conquistare l’oro individuale bensì, come ha riferito ad Atletica TV, si punta anche all’oro a squadre. Anche in questo caso a Dublino furono le azzurre a trionfare e il gruppo è rimasto sostanzialmente lo stesso, visto che le atlete sono tutte ancora U23. Un appuntamento importante per la chiusura di un cerchio, perché la carriera giovanile si concluderà qui per la trentina, che ha deciso di non bruciare le tappe andando a gareggiare da senior.

Maria Laura Scifo

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button