Dopo non aver trovato nessun acquirente, i Carolina Panthers hanno deciso di tagliare l’MVP del 2015 Cam Newton.

Cam Newton: la situazione

Entrando sempre più nel vivo della Free Agency, il nodo Newton-Panthers rimane una delle questioni più intriganti di questa offseason. La scorsa settimana la franchigia di Charlotte diede il consenso al quarterback di negoziare un contratto con un altro team. L’MVP del 2015, attraverso il proprio profilo Instagram, fece notare tutta la propria frustrazione nei confronti della dirigenza. Secondo Newton, infatti, sarebbero stati proprio i Panthers ad obbligarlo a trovarsi un’altra squadra. Da quanto fa emergere Adam Schefter di ESPN, Carolina taglierà Cam Newton nelle prossime ore, dopo non essere riuscita a trovare nessun acquirente per il quarterback da Florida e Auburn. Tra le franchigie che avrebbero rifiutato una possibile trade con i Panthers ci sarebbero Bears e Chargers.

Fine dell’era Cam

Nonostante l’incognita sulla futura casacca di Cam Newton, si può considerare chiusa l’era del numero 1 nel Nord Carolina. I Panthers decisero di puntare tutto su di lui, scegliendolo alla numero uno nel Draft del 2011. Durante la propria stagione da rookie, Newton lanciò per oltre 4000 yard, riscrivendo più di qualche record nella storia dell’NFL. Nel rapporto, apparentemente perfetto, tra Cam e Carolina, spesso però si sono intromessi gli infortuni. Dopo al guaio alla spalla del 2018, una brutta frattura al piede lo ha costretto alla side line nella scorsa stagione. Dopo aver messo sotto contratto PJ Walker dalla XFL, per il “post-Cam” i Panthers hanno firmato il free agent Teddy Bridgewater. La nuova era senza il tre volte Pro Bowler inizierà con un risparmio di ben 19 milioni nel cap space di Carolina.

Foto in copertina: Ben Margot/AP

Seguici su Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA