Basket

Olimpia Milano, settimana decisiva o quasi

Olimpia milano impegnata questa sera contro il Real Madrid, nella desolazione di un Forum a porte chiuse e giovedì a Valencia. Serve un’impresa per non crollare definitivamente a picco e abbandonare il sogno playoff.

Olimpia Milano, una crisi senza fine

La squadra di Ettore Messina non può più sbagliare. Dopo 7 sconfitte nelle ultime 8, di cui 4 di fila, nemmeno vincere potrebbe bastare. Milano, come da un po’ di anni a questa parte, si trova costretta a percorrere le trafficate strade degli ultimi slot per i playoff di Eurolega. Bisogna sbagliare il meno possibile e sperare che le rivali cadano. La classifica, al momento, dice biancorossi a 11 vittorie e 15 sconfitte, le stesse di Zalgiris e Olympiacos, in vantaggio per gli scontri diretti favorevoli. Ad una vittoria di distacco troviamo Khimki, Valencia e Fenerbache.
I biancorossi ospitano la corazzata spagnola con l’assenza più pesante possibile. Sergio Rodriguez, grande ex della sfida, si è fermato dopo la sconfitta di Kaunas e sono ancora incerti i tempi di recupero. Una rimonta difficile, ma non impossibile. Certo è che d’ora in avanti, Micov e compagni non possono permettersi passi falsi e non sono totalmente padroni del proprio destino.

Olimpia Milano, arriva il Real in un Forum deserto

Al Mediolanum Forum, a porte chiuse a causa dell’emergenza del coronavirus, arriva il Real Madrid. Blancos già matematicamente qualificati alle fasi finali, ma che devono ancora lottare per assicurarsi la seconda posizione. La squadra di Pablo Laso nelle ultime due uscite di Eurolega ha dato circa 30 punti al Fenerbache e 20 al Panathinaikos. Facundo Campazzo ritrova l’eterno amico e compagno di squadra in nazionale, Luis Scola. Il playmaker ,originario di Cordoba, ha chiuso l’ultima sfida di Eurolega con una doppia doppia da 14 punti e 10 assist e vive un ottimo momento di forma.
I campioni in carica del campionato spagnolo si presentano nella città della moda con 5 assenze. Non ci saranno, infatti, Causeur e Deck oltre ai già confermati Llull, Mickey e Anthony Randolph. L’americano con il passaporto sloveno ha riportato un problema al dito della mano sinistra.

Olimpia Milano
Facundo Campazzo e Luis Scola con la maglia della nazionale argentina.
(photo credits: Jornaulism Zoom)

Giovedì Milano è attesa a Valencia

Niente riposo per l’Armani Exchange. Le Redshoes voleranno a Valencia dopo l’impegno di questa sera per affrontare Valencia, ottava in Eurolega. Quella che doveva essere una sfida-spareggio per l’accesso alla fase finale, si prospetta come una delle ultime occasioni per l’Olimpia di rimanere aggrappati al treno playoff.
Valencia impegnata a Villeurbane in contemporanea del match del Forum. Sarà fondamentale il risultato di entrambe le partite, ma sicuramente quella di giovedì sarà uno snodo quasi cruciale per la stagione di entrambe le squadre.
Con l’infortunio del Chacho, risulta molto importante per Ettore Messina il recupero di Moraschini. Probabilmente lo vedremo anche in veste di playmaker, quando Sykes e Cinciarini non saranno in campo.
Milano non può porsi obiettivi a lungo termine. Ogni partita, ora, è una finale. L’obiettivo dei playoff, che a inizio anno sembrava ampiamente alla portata, oggi è una montagna da scalare passo dopo passo. Difficile, ma non impossibile.

per ulteriori aggiornamenti sul mondo del basket, clicca qui

seguici sulla nostra pagina Facebook

Back to top button