Pallavolo

Olimpiadi Tokyo 2020, volley: l’Italia vola sempre di più e batte la Turchia per 3-1

Adv

Nuovo netto successo dell’Italia contro le forti avversarie, con un solo black-out, nel 2° set. Egonu firma 29 punti. Giovedì di nuovo in campo contro l’Argentina. L’Italia conquista la seconda vittoria di questa Olimpiade contro la coriacea Turchia, ma deve soffrire anche più del lecito per incamerare il successo che proietta l’Italia in testa alla classifica al pari degli Stati Uniti. Merito delle azzurre di aver saputo rielaborare gli errori e avere trovato la strada per il successo alla fine netto.

Non cambia Mazzanti che manda in campo la stessa squadra che ha battuto le russe nella prima giornata. Malinov-Egonu, Bosetti-Pietrini, Fahr-Danesi e De Gennaro libero. L’Italia dilaga facilmente nel primo set e somma anche 7 punti di vantaggio (18-11), ma a questo punto la luce nella squadra si spegne e le azzurre hanno un passaggio a vuoto abbastanza lungo da permettere alla Turchia di arrivare a -1 (19-18), questo è sufficiente per risvegliare le azzurre che sprintano e chiudono il primo set a proprio favore, con l’ingresso della capitana Sylla per Pietrini, dopo una ricezione sbagliata.

Italia Volley vince per 3-1 contro la Turchia

PRIMO SET

Bosetti attacca e mete giù il pallone che vale il 7-4 per le Azzurre. Diagonale vincente di Egonu, l’Italia si porta a +6 (10-4). Muro vincente di Malinov l’Italia vola sul 15-8. Pietrini trova il mani out del muro turco, 17-10 per le Azzurre in questo primo set. Attacco di Boz, il pallone termina out, coach Guidetti chiama il check e c’è il tocco del muro Azzuro, la Turchia si porta a – 5 (18-13). Egonu trova un’ottima diagonale che tiene a -3 la Turchia (19-16). Bosetti attacca out, non c’è il tocco de muro turco, 22-20 per le Azzurre. Ancora Egonu, questa volta di potenza, mette giù il pallone del 23-21. Entra il campo il capitano dell’ItaliaMiriam Sylla, e si presenta con il muro che ci porta sul 24-21 e tre set point a disposizione. Le turche ce ne annullano uno, ma poi l’attacco di Karakurt si ferma a rete ed è 25-22 e 1-0 per l’Italia.

SECONDO SET

Dopo un inizio punto a punto Sylla schiaccia un pallone in diagonale che ci porta sul +2 (8-6). La Turchia prima pareggia poi con Baladin va in vantaggio per la prima volta nel match (9-8). Muro Azzurro di Fahr su Gunes, l’Italia torna avanti (11-10). Egonu passa sopra il muro e mette il pallone in campo per il +3 (13-10). La Turchia trova il pareggio grazie al mani out del muro Azzurro sull’attacco in parallela di Baladin (15-15). Bosetti mette giù un pallone rimasto lì, +2 Italia (17-15). La Turchia pareggia subito sull’attacco out di Paola Egonu (17-17). Attacco di SyllaGunes la mura e la Turchia vola a +2 (20-18). Il pareggio Azzurro arriva sempre dalle mani di Egonu (21-21). Mani out del muro Azzurro, la Turchia si prende il set point (24-23) e lo trasforma grazie ad Ismailoglu che mette a terra una ricezione non perfetta delle Azzurre, 25-23 e 1-1.

TERZO SET

Prima Egonu, poi l’ace di Sylla ci portano subito sul +2 (5-3). Ma arriva subito il pareggio turco (6-6). Si inizia a giocare punto a punto fino a che Boz mette giù il pallone del +2 della Turchia (11-9). Il pareggio Azzurro (11-11) ha un nome e un cognome: Miryam Sylla. Si riprende a giocare punto a punto fino all’ace di Egonu per il break Azzurro (16-14). Diagonale vincente di Sylla, l’Italia si porta sul +3 (20-17). Paola Egonu prende l’ascensore e schiaccia un missile in diagonale che vale il 22-19. Attacco di Boz e challenge che conferma il pallone out, 23-19 per le AzzurreEgonu mette giù il pallone che regala quattro set point per l’Italia (24-20). Karakurt attacca in diagonale stretta ma la palle termina out, 25-20 e 2-1 Italia.

QUARTO SET

L’Italia passa in vantaggio (3-1), la Turchia pareggia (5-5), ma le Azzurre tornano avanti (7-5). Inizio set davvero al cardiopalma. Due muri consecutivi di Anna Danesi ci portano sul +4 (9-5). Bosetti trova il secondo ace della sua partita per il 15-9 Azzurro. Attacco di Sylla che viene difeso in qualche modo dalla Turchia, poi Danesi trova il muro vincente (18-9). Pipe vincente di Bosetti, l’Italia scappa via (21-13). Karakurt attacca e cerca le mani del muro, ma invano, 24-14 e dieci match point per l’Italia. La stessa Karakurt annulla il primo match point ma poi arriva l’errore dai nove metri per le turche, 25-15 e 3-1 per l’Italia che porta a casa 3 punti importantissimi.

Adv
Adv
Adv
Back to top button