Oltre le gambe c’è di più |Frutti rossi, frutti magici

Piccoli e colorati, scopriamo insieme i benefici dei frutti rosso

Crisi: prossimo argomento per #metrogoesnature ? Spoiler, frutti rossi.

Mi guardo le gambe, capillari rotti, vene prorompenti.

da donnamoderna.com frutti rossi

Come la maggior parte di noi, mi arrangio con qualche lavoretto extra e d’estate lavoro in un bar. 8 ore in piedi in movimento si fanno sentire ma, soprattutto, si fanno vedere. Scommetto che le mie gambe non sono le uniche vittime.

 Così ho pensato ai consigli che mi hanno dato le mie colleghe: succo di mirtillo concentrato.

Mirtillo, quindi frutti rossi. Allora perché non parlare proprio di questi frutti magici?

La stagione è la loro e in quanto a effetti benefici non li batte nessuno.

Eccoli qui.

Antiossidanti

Contro i radicai liberi gli antiossidanti sono i nostri migliori alleati naturali. I radicali liberi, dall’ambiente che ci circonda, dai cibi lavorati e dalle medicine che assumiamo penetrano le nostre cellule, sono responsabili dell’invecchiamento della pelle, indeboliscono il sistema immunitario, possono provocare diabete e, in casi estremi, anche tumore. Gli antiossidanti si trovano nei frutti rossi in forma di vitamina A, C, ed E e sono soprattutto nei mirtillo. I loro effetti benefici influiscono anche su vista, capelli e  sistema cardiovascolare, riducendo il rischio di attacco cardiaco.

da ecoo.it frutti rossi

Fibre

L’alta quantità di fibre presente nei frutti rossi (per esempio, 2,4 gr in 100 di mirtilli), aiuta non solo a regolare il “traffico intestinale”, ma anche a renderci più sazi. I frutti rossi infatti, sono ricchi di fibre solubili che, una volta nel nostro stomaco e venute a contatto con l’acqua, si gonfiano  dandoci quella sensazione di pienezza che ci eviterà di mangiare in continuazione tra un pasto e l’altro. 

Il contatto con l’acqua non solo gonfia le fibre, ma le rende anche di una sostanza gelatinosa, è proprio questo strato che contrasta l’assorbimento di zuccheri e grassi regolando così i livelli di colesterolo.

Basso apporto calorico e low carb

Per chi è sempre a dieta e per chi è interessato ai macronutrienti degli alimenti che ingerisce (sono una di voi, ciao!), i frutti rossi sono la famiglia di frutti con il più basso apporto calorico e con il minor contenuto di carboidrati. E’ anche grazie a questo che non si rischiano picchi glicemici nel sangue causati appunto dai carboidrati.

da malta.italiani.it frutti rossi

Basso contenuto di zucchero

Anche qui sono al primo posto nella classifica dei frutti con minimo contenuto di zucchero. 

La frutta a volte può trarci in inganno infatti; è vero che si tratta di zuccheri naturali, ma sono comunque zuccheri da tenere sotto controllo, soprattutto se si soffre di diabete o se si ha un intestino più delicato.

da ohga.it frutti rossi

Antinfiammatori 

Il polifenolo in essi contenuto non solo è il motivo per il quale hanno dei colori così sgargianti, ma ha anche un potente effetto anti-infiammatorio.

E adesso torniamo all’apice del discorso: capillari rotti.

Insomma, perché i frutti rossi sono così raccomandati?

Tutto merito degli ANTOCIANI, queste molecole, aumentando le giunzioni che collegano le cellule delle pareti dei capillari, le rendono più forti.

Ovviamente non ci si può affidare esclusivamente al consumo di frutti rossi per curare i capillari, bisognerebbe consumarne a chili. Ci sono però delle cure omeopatiche che troverete sicuramente nella vostra erboristeria di fiducia.

Non sapete come introdurre i frutti rossi nel vostro piano alimentare? Ecco qualche consiglio

frutti rossi
Colazione

Una tazza di yogurt con un po’ di avena, frutta secca e frutti rossi è un ottimo modo per iniziare la giornata

Snack

Personalmente, se c’è una vaschetta di lamponi in frigo, non dura più di 2 ore. Troppo facili da mangiare al volo, non sono da sbucciare e non hanno semi. Cosa chiedere di più?

Smoothie
frutti rossi

Sono una big fan dei frullati; frutti rossi, latte (o yogurt) un pizzico di cacao amaro e avete tutto quello che vi serve per una colazione o una merenda saziante. In questo caso, vi consiglio di utilizzare i frutti rossi congelati (li trovate anche non zuccherati) che, oltre a essere più economici (si, i frutti rossi sono sul podio anche per il loro prezzo esorbitante), renderanno il vostro smoothie molto più fresco. Per renderlo più dolce, aggiungete anche una banana o 2/3 datteri precedentemente ammollati.

Inoltre, se utilizzate pochissimo  latte (o acqua, se volete tenervi leggeri), la consistenza ricorderà quella del gelato e mangiarlo, forse, vi soddisferà di più. Mi raccomando, accertatevi di avere un frullatore potente se non volete fonderlo dopo 10 secondi.

Avvertenze 

Diffidate dai succhi di mirtillo che trovate in commercio, leggete sempre le etichette. Spesso la percentuale di mirtillo è minima e il resto è succo di mela e zucchero raffinato. Esistono succhi concentrati composti da 100% polpa, anche in questo caso però, il prezzo è esorbitante.

Se potete, investite sempre sulla vostra salute, in caso contrario, le soluzioni homemade esistono, sono un’esperta in questo.

Spero che questi consigli e info vi saranno utili. 

Michela.

© RIPRODUZIONE RISERVATA