Da quando Netflix ha confermato il Live Action di One Piece, il fandom non ha smesso di ipotizzare sui volti che daranno vita ai personaggi dell’anime.

Per tutti gli appassionati della celebre storia scritta dal mangaka Eiichiro Oda, la scelta dei volti e delle nazionalità è molto importante. Ogni personaggio principale dell’opera ha la sua particolare caratterizzazione che rispecchia i prototipi di alcuni paesi del mondo.

Proprio per questa ragione, i fan di tutto il mondo, aspettano con ansia di vedere quali saranno i volti che daranno vita ai personaggi principali.

Come detto prima, ogni personaggio rispecchia il prototipo di un paese, non solo nello stile del disegno, ma anche attraverso altri particolari: come la scelta del colore della pelle, il tipo di capelli, il modo di vestirsi e perfino il modo di parlare.

Il maestro Oda, utilizza sempre piccoli dettagli ispirati alla realtà. Durante il corso dell’opera abbiamo assistito a diverse ambientazioni ispirate ad alcuni paesi del mondo e rivisitati nel particolare modo del mangaka. Come con le ambientazioni tipiche, i fan sono riusciti a scoprire le nazionalità dei personaggi principali dell’opera.

Per esempio il protagonista,Rufy, in base alla fisicità e al modo di vestire potrebbe essere, nella realtà, ispirato ai brasiliani; così come Zoro è un personaggio tipicamente ispirato alla cultura Giapponese; Nami alla Svezia; Usopp Sudafrica; Sanji alla Francia; Chopper al Canada; Robin alla Russia; Franky all’America; Brook all’ Austria.

Per i fan la scelta degli attori è una fase molto importante proprio per la caratterizzazione e per le vicende che seguono nella storia.

Per il momento non si hanno notizie sul possibile cast del Live Action di One Piece, l’unica cosa certa è la grande attesa attorno a questo progetto.

SEGUICI SU
FACEBOOK
INSTAGRAM

© RIPRODUZIONE RISERVATA