Cinema

Orgoglio e Pregiudizio rivisitato da Joe Wright

Adv

Orgoglio e Pregiudizio è una di quelle storie che mantengono inalterato il proprio fascino nel corso degli anni. Svariati adattamenti cinematografici sono stati fatti prendendo spunto dal libro di Jane Austen. La versione del 2005, diretta da Joe Wright è, però, sicuramente una di quelle che più è rimasta nei nostri cuori.

Ogni amante ha il suo Mr. Darcy

Ad incrementare l’amore per questo film, sono le ottime prove attoriali di tutto il cast. A spiccare, però, è soprattutto l’alchimia che c’è tra i due membri della coppia principale, Elizabeth Bennet e Mr. Darcy. Keira Knightley e Matthew Macfadyen, infatti, sono stati in grado di dar vita a qualcosa di magico, riuscendo ad fare appassionare e a catturare gli spettatori.

Mr Darcy (David Matthew Macfadyen) e Elizabeth Bennet (Keira Knightley) in una scena del film - Photo Credits: Amazon.it
Mr Darcy (Matthew Macfadyen) e Elizabeth Bennet (Keira Knightley) in una scena del film – Photo Credits: Amazon.it

Orgoglio e Pregiudizio: la trama del film

Orgoglio e Pregiudizio si ispira all’omonimo romanzo del 1813 di Jane Austen. La particolarità della versione diretta da Wright è l’anno in cui è ambientato. Il film del 2005 è, infatti, l’unico adattamento cinematografico ambientato nel 1797 e non nel 1813. Il 1797 è l’anno in cui la celebre autrice inglese ha terminato la prima stesura del romanzo. Nel 1813, invece, la versione definitiva del romanzo è stata pubblicata.

La trama, comunque, segue fedelmente le vicende narrate nel romanzo. La pellicola, infatti, racconta la storia di una famiglia della borghesia rurale inglese, i Bennet. Mrs. Bennet (Brenda Blethyn) cerca in tutti i modi di trovare marito alle sue cinque figlie, soprattutto alle due maggiori, Jane (Rosamund Pike) e Elizabeth.

Mr Bingley (Simon Woods) e Jane Bennet (Rosamund Pike) in una scena del film - Photo Credits: pinterest.com
Mr Bingley (Simon Woods) e Jane Bennet (Rosamund Pike) in una scena del film – Photo Credits: pinterest.com

Orgoglio e Pregiudizio è proprio il racconto delle vicende amorose delle ragazze Bennet, la cui vita è sconvolta da nuovi arrivi nel vicinato. L’affascinante e ricco Mr Bingley (Simon Woods), si è, infatti, trasferito in una tenuta poco distante dalla loro. Ad accompagnarlo vi sono la sorella e un amico, Mr Darcy, un giovane tanto ricco e attraente quanto scorbutico e tenebroso.

Jane e Bingley, si incontrano per la prima volta ad un ballo e subito si piacciono. Riusciranno, però, a coronare il loro amore solo dopo aver superato vari ostacoli, tra cui l’opposizione della sorella stessa di Bingley e, inizialmente, di Darcy. In un primo momento, invece, Elizabeth e Darcy sembrano non sopportarsi. Tuttavia, l’uomo si scopre ben presto innamorato della giovane. Una serie di eventi fa, inoltre, ricredere anche Elizabeth che alla fine accetta di sposarlo.

La colonna sonora

La soundtrack di Orgoglio e Pregiudizio ha mano italiana. E’ stata composta, infatti, da Dario Marinelli. Questo film è il primo lavoro nato dalla prolifica collaborazione del musicista italiano con Wright. I due, infatti, collaboreranno successivamente in altre 4 pellicole: Espiazione (2007), Il solista (2009), Anna Karenina (2012) e L’ora più buia (2017).

In questo caso il musicista ha optato per qualcosa che si accorda perfettamente all’epoca in cui la pellicola è ambientata. Indimenticabile è il giro di piano con cui inizia il film, intitolato Dawn nell’album del 2005 con la colonna sonora ufficiale del film. E’ un motivo che si ripresenta più volte nel corso della pellicola e che è capace di creare una’atmosfera sognate, quasi magica.

Le parti scritte per il pianoforte sono state eseguite dal francese Jean-Yves Thibaudet mentre quelle orchestrali dalla English Chamber Orchestra (ECO). Questo lavoro è valso a Marinelli una nomination agli Oscar per la categoria Migliore colonna sonora originale e 2 nomination da parte della World Soundtrack Academy.

Seguici so MMI: https://metropolitanmagazine.it/ e Il cinema di Metropolitan.

Giorgia Silvestri

Related Articles

Back to top button