La vecchia società denominata U.S. Palermo Calcio è stata dichiarata ufficialmente fallita per bancarotta dai p.m.

Il Palermo non esiste più. O meglio: la nuova società che ha ricominciato dalla Serie D con il duo di proprietari formato da Mirri e Di Piazza sta tiranneggiando il Girone I della Serie D con sette vittorie consecutive in altrettante gare disputate. Il fallimento, ovviamente, riguarda il U.S. Palermo Calcio appartenuto prima a Maurizio Zamparini, poi alla Arkus Network dei fratelli Tuttolomondo.

Dopo vari rinvii della sentenza, oggi è arrivata l’ufficializzazione della decisione: la quarta sezione del tribunale fallimentare del capoluogo siciliano ha dichiarato la bancarotta del vecchio Palermo che, quindi, sparisce definitivamente dal panorama del calcio italiano.

È stata accolta la richiesta della Procura e rigettate le proposte di concordato avanzate dalla famiglia Zamparini e dai Tuttolomondo, ultimi proprietari del defunto club rosanero. Lo ha deciso il tribunale presieduto da Gabriella Giammona.

Il Palermo non esiste più: cosa succederà a Zamparini?

Maurizio Zamparini potrebbe essere, ulteriormente, nei guai: dopo esser stato a processo per falso in bilancio e e false comunicazioni, i p.m. potrebbero inchiodare l’ex presidente del Palermo con la grave accusa di bancarotta fraudolenta. Ecco la nota emessa dal tribunale:

“Risulta acclarata la sussistenza dello stato di insolvenza tenuto conto delle ingentissime esposizioni debitorie gravanti sulla società. La natura fraudolenta degli atti posti in essere dalla stessa nella pendenza della procedura e la non percorribilità della soluzione concordataria”.

Il Palermo non esiste più
Il vecchio logo del U.S. Palermo Calcio

Nei giorni scorsi Andrea Zamparini, figlio dell’ex presidente di Venezia e Palermo, aveva tentato la via del concordato impegnando 10 milioni di euro da immettere nelle casse del U.S. Palermo Calcio. Questa possibilità non è stata presa in considerazione. Il fallimento era scontato da diversi oggi e nella giornata odierna è diventato ufficiale. Il calcio italiano perde una storica società ma ne guadagna una nuova di zecca che potrebbe riportare i rosanero nella massima serie. I tifosi siciliani lo sperano…

© RIPRODUZIONE RISERVATA