CalcioSport

Palermo, un ariete per volare in Serie C

La società rosanero continua a sondare instancabilmente il terreno impervio ma fertile del calciomercato. Obiettivo: regalare a Pergolizzi un attaccante. Ecco tutte le trattative mentre l’esordio in Serie D si avvicina.

Siamo aquile“. Questo è il motto della nuova società guidata dal binomio Mirri-Di Piazza. Il Palermo vuole abbandonare al più presto il lido della Serie D migrando nel palcoscenico più emozionante della Serie C. Per farlo, Castagnini (direttore sportivo dei siciliani) dovrà regalare alla sua creatura un paio di ali potenti per scavallare velocemente il muro della quarta categoria.

Proprio per questo motivo, il dirigente del Palermo è alla ricerca di un grande attaccante che possa garantire un apporto decisivo e costante in zona goal. In Serie D sta nascendo un panzer rosanero al quale manca una bocca da fuoco degna della probabile schiacciasassi del girone I. Scopriamo insieme le ultime sul calciomercato mentre la gara d’esordio nel derby contro il Marsala si avvicina inesorabilmente.

Palermo, rebus in avanti

Un ultimo, importantissimo, tassello per inaugurare definitivamente il nuovo corso sportivo del Palermo. Pergolizzi ha bisogno di un attaccante in grado di giocare al fianco di Ricciardo, bomber messinese, o che diventi una valida alternativa alla punta ex Cesena. I rosanero cercano incessantemente sul calciomercato una punta ma hanno incassato, fino a questo momento, solo rifiuti.

Il prescelto era Comi della Pro Vercelli ma il calciatore ha declinato l’offerta dei rosanero facendo infuriare il club piemontese che aveva trovato l’accordo economico con Mirri. Dopo essersi offerto, Lafferty ha vanificato il suo ritorno in Sicilia firmando per i norvegesi del Sarpsborg 08. Anche Mbakogu è sfumato: dopo un fugace corteggiamento, il calciatore nigeriano ex Carpi si è accasato all’Osijek, club croato.

La pista che porta Djuric resta molto complicata: il bosniaco in forza alla Salernitana piace ma, in questo momento, non si sono registrati incontri tra i due club. Alla base della diffidenza di Castagnini ci sarebbe la risposta tiepida dell’ex Bristol che in Serie D sarebbe uno dei migliori attaccanti del torneo.

djuric-palermo-salernitana
Djuric con la maglia della Salernitana (Credit: Gazzetta dello Sport)

Dopo il tris di “No, grazie“, il Palermo ha messo nel mirino Saraniti, in uscita dal Lecce ma vicinissimo al Vicenza, e Germinale del Pordenone. Con tutta probabilità, i rosanero esordiranno nella quarta categoria con il solo Ricciardo a guidare l’attacco dei siciliani.

Verso l’esordio contro il Marsala

Tralasciando per un istante le caotiche vie del calciomercato, il Palermo è chiamato all’esordio, quasi surreale, nel derby contro il Marsala. Qualche tifoso rosanero ha raggiunto, entusiasta del nuovo corso, la cittadina nel trapanese per seguire la prima partita del campionato di Serie D. La partita verrà trasmessa in chiaro dal canale La Tr3. La prima dei ragazzi di Pergolizzi si potrà vedere sul canale dell’emittente televisivo di Marsala, il 616, e il commento del match sarà affidato a Wito Bono.

Intanto, il presidente Mirri ha rilasciato dichiarazioni molto importanti prima del delicato esordio nel derby. Ecco cosa ha detto a margine dell’incontro del Renzo Barbera: “I nostri tifosi vogliono costruire le nostre vittorie e sono convinto che anche loro hanno la voglia di costruire un progetto. Cercherò di seguire la squadra anche in trasferta, vedrò di non modificare le mie abitudini. Marsala? Proverò ad andare, ma nel caso lo farò insieme ai tifosi. Mercato? Io non me ne occupo, Sagramola e Castagnini stanno lavorando e capiranno se servirà o meno comprare qualcuno. Diritti tv? Abbiamo trovato l’accordo con Eleven Sports, adesso dipende dalla Lega che dovrà trovare un accordo per la trasmissione delle gare in trasferta. Non sappiamo ancora il motivo. Ripeto che abbiamo l’accordo con Eleven, dobbiamo capire se saranno disposti fine a subito a trasmettere intanto le nostre partite in casa. Non ci hanno dato una riposta. Se la Lega non trova un accordo con la Lega non potranno essere trasmesse quelle in trasferta”.

Tra calciomercato ed esordio in Serie D, il Palermo si appresta a vivere una nuova vita sulle “ali” dell’entusiasmo.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button