InfoGeek

Perché investire nel digitale: i vantaggi

Investire nel digitale oggi è più importante che mai e la tendenza a fruire di contenuti online è aumentata considerevolmente nel corso del lockdown conseguente alla pandemia da COVID-19. Uno studio condotto da Nielsen indicava come a febbraio 2020 c’erano 900.000 persone in più che accedevano a Internet rispetto al 2019, pari al 5% in più. Si tratta di una crescita importante che ha spinto sempre più aziende a investire nel digitale e i settori trainanti sono stati e-commerce, finanza, formazione online mentre si è registrata una contrazione per immobiliare, turismo e trasporti colpiti dalla pandemia. In ogni caso i dati mostrano un’accelerazione della rivoluzione digitale che le aziende non possono e non devono più ignorare, anche se la crisi economica ha rallentato gli investimenti in campagne di comunicazione online e le PMI sono ancora in ritardo sul tema.

Come cominciare a investire in digitale

Gli imprenditori più attenti alle innovazioni e all’evoluzione del mercato hanno cominciato a investire in digitale proprio negli ultimi anni e oggi il web è un’opportunità da cogliere per ogni business. Per avere successo online è importante rivolgersi a una Web Agency competente che lavori in modo serio e professionale in modo da massimizzare il ritorno sull’investimento sia per lo sviluppo di un sito vetrina sia per lo sviluppo di un ecommerce Roma. Non si può e non si deve lavorare senza aver prima definito una chiara strategia di marketing e comunicazione, in grado di rispecchiare i valori fondanti dell’azienda. I motivi e i vantaggi per cui anche la tua azienda deve investire nel digitale Tanti sono i motivi per cui è importante investire nel digitale e tra questi ci sono:
  • Tendenza all’aumento delle abitudini digitali dei consumatori e dei potenziali clienti delle aziende. Oggi le nuove generazioni si informano online e usano i social per comunicare. Un dato su tutti sono i 31 milioni di utenti Facebook e i 19 milioni di utenti Instagram presenti in Italia con numeri in costante crescita. Si tratta di un mercato vasto e ben profilato a cui le aziende non possono non rivolgersi nella loro attività di marketing e comunicazione. Le decisioni di acquisto, oggi più che in passato, sono influenzate dai brand che sanno differenziarsi dalla concorrenza e comunicare in modo efficace e coerente;
  • Presenza dei concorrenti sul web: anche se pensi che il digitale sia poco utile alla tua azienda, i tuoi concorrenti stanno già investendo o investiranno su questo strumento. Non mancano poi le aziende native digitali che possono contare su un importante vantaggio competitivo;
  • Scalabilità e misurabilità dell’investimento: fare marketing digitale è un’attività misurabile e il web permette di profilare al meglio i contatti aumentando l’efficacia di messaggi, offerte e promozioni. Si tratta anche di un’attività scalabile che permette alla PMI di cominciare con un investimento minimo e aumentare la spesa pubblicitaria al raggiungimento dei primi risultati, in modo da avere visibilità sul web. In ogni momento l’imprenditore può conoscere click sul link e visualizzazioni di un annuncio, numero di utenti che sono entrati sul sito e dati di coloro che hanno acquistato.

Come investire nel web marketing

Lavorare nel web marketing permette di conoscere esattamente cosa fa l’utente e come interagisce con il brand, ma anche di capire perché non acquistano e porre in atto correttivi per ottimizzare e migliorare la strategia nel tempo. Chi lavora nel settore del digitale sempre più spesso invita le aziende clienti a creare un funnel di vendita completo sul web secondo l’ottica dell’inbound marketing, che permette di attrarre, convertire e deliziare i clienti. Oltre a questo è importante che ogni azienda abbia un sito web perché oggi proprio la realizzazione siti web a Roma rappresenta il miglior modo per farsi conoscere e trovare online. I siti web efficaci sono quelli che rispettano alcune caratteristiche:
  • Ottimizzazione SEO: il sito di successo è quello che si posiziona sulla prima pagina di Google per le keyword correlate al core business dell’azienda;
  • Design responsive: il miglior sito web permette all’utente accesso e visualizzazione delle informazioni anche da mobile e dal piccolo schermo di smartphone e tablet;
  • Accessibilità e usabilità: un sito valido corrisponde agli standard di usabilità e accessibilità e permette anche a ipovedenti, non udenti, anziani e disabili la fruizione dei contenuti.
Oltre a questo, come detto, l’investimento in digitale deve comprendere l’attività di social media marketing dato che i canali social sono la nuova piazza su cui l’utente si informa e interagisce con le aziende. Anche in questo caso è importante lavorare a una presenza professionale e ben studiata, in modo da comunicare in modo coerente con gli altri strumenti di comunicazione e marketing. Non meno importante è la link building, che permette al sito di presentarsi come fonte autorevole di informazioni online grazie all’acquisizione di link esterni da portali rilevanti del proprio settore di business. In conclusione ogni azienda può e deve investire nel digitale se vuole porre le basi per un successo duraturo nel tempo.

Back to top button