Era esattamente il 14 giugno 2009, esattamente 11 anni fa, e Phil Jackson entrava ulteriormente nella Storia della NBA. I suoi Los Angeles Lakers infatti ad Orlando vincevano il titolo NBA 2009, e coach Zen poteva alzare al cielo il suo decimo Larry O’Brien Trophy, il suo decimo anello.

Phil Jackson nella Storia

Coach Phil Jackson e Kobe Bryant. Photo by Mark J. Terrill/Associated Press

Se pensiamo agli allenatori più vincenti della Storia NBA, due nomi verranno subito in mente agli appassionati di pallacanestro: Red Auerbach e Phil Jackson.

Red Auerbach con i suoi Boston Celtics vinse ben nove titoli NBA, tra la stagione 1956/1957 e quella 1965/1966. Sono nove titoli in dieci stagioni, un dominio continuato anche durante la sua carriera da General Manager, sempre ai Boston Celtics. Infatti da GM tra il 1968 ed il 1984 Auerbach colleziona altri 6 titoli NBA: un vincente nato.

Il 14 giugno 2009 ad Orlando la Storia NBA viene a far visita all’Amway Center. Fin lì coach Phil Jackson ha vinto esattamente nove titoli, proprio come Red Auerbach, e prima di Gara 5 i Los Angeles Lakers sono sopra 3-1 nella serie, ad una vittoria dal Titolo.

I gialloviola, guidati in panchina da Jackson e in campo da uno strabiliante Kobe Bryant, non lasciano scampo agli Orlando Magic. Gara 5 infatti termina 99-86 per i Lakers, che conquistano il quindicesimo trofeo NBA della loro Storia. Mentre Phil Jackson diventa ufficialmente l’allenatore più vincente di sempre.

Tutti gli anelli di coach Zen

Michael Jordan e coach Phil Jackson. Photo by Jeff Haynes/Agence France-Presse — Getty Images

E siccome anche Phil Jackson è un vincente nato, i suoi Los Angeles Lakers non si fermano, e anche nella stagione successiva portano a casa il titolo NBA. Il numero 16 per i Lakers, il numero 11 per coach Zen.

Ma la leggenda del vincente coach Phil Jackson è nata assieme ad un’altra leggenda, quella di Michael Jordan. Infatti Jackson è l’artefice dei successi dei Chicago Bulls di quegli anni, dei due three-peat, dei sei titoli in otto anni.

Il primo arriva durante le Finals NBA 1991, contro i Lakers di Magic Johnson, spazzati via per 4-1. A seguire arrivano i titoli del 1992 e 1993, rispettivamente contro Portland Trail Blazers e Phoenix Suns.

Come tutti sappiamo dopo il primo three-peat Michael Jordan lascia per 18 mesi per giocare a baseball, ma i Bulls guidati da Jackson arrivano comunque al secondo turno dei Playoffs.

Coach Zen torna a trionfare nel 1996 contro i Seattle SuperSonics, mentre le due Finals successive contro gli Utah Jazz di John Stockton e Karl Malone consegnano un altro three-peat ai Bulls.

Dopo la grande parentesi di Chicago, la storia vincente di Phil Jackson continua ai Los Angeles Lakers, allenati per 11 stagioni. Tra il 2000 ed il 2002 compie un altro three-peat, coi gialloviola che potevano schierare il duo formato da Shaquille O’Neal e Kobe Bryant. Fin qui fanno nove titoli in dodici stagioni.

Nel 2004 contro i Detroit Pistons e nel 2008 contro i Boston Celtics arrivano due sconfitte nella serie finale, vendicate però con il back-to-back. Il titolo del 2011 infatti arriva proprio contro gli acerrimi rivali di sempre, i Boston Celtics, e proprio quel titolo consegna definitivamente Phil Jackson alla Storia NBA come l’allenatore più vincente di sempre.

Seguici su:

Facebook

Twitter

Metropolitan Basket

© RIPRODUZIONE RISERVATA