CalcioSport

Pioli non è più l’allenatore della Fiorentina

La notizia uffuciale scuote Firenze e la Viola: Stefano Pioli si è dimesso dall’incarico di mister della Fiorentina.

Caos a Firenze. Dopo la sconfitta interna maturata contro Frosinone (1-0 al Franchi) nell’ultimo turno di Serie A, Stefano Pioli ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di responsabile della prima squadra. Il mister ex Lazio, Inter e Bologna lascia i viola al decimo posto in classifica con il ritorno della semifinale di Coppa Italia contro l’Atalanta (3-3 l’andata) ancora da disputare.

La società toscana, secondo quanto riportato da Sky Sport, ha affidato la squadra a Emiliano Bigica, ex tecnico della Primavera viola con un passato da calciatore nella Fiorentina di Cecchi Gori. L’ex centrocampista totalizzò 60 presenze con i viola dal 1995 al 1999 vincendo una Coppa Italia ed una Supercoppa Italiana. Il barese avrà il compito di traghettare la formazione nelle ultime partite di campionato spianando la strada al nuovo tecnico che si insedierà alla fine del torneo: il nome più gettonato è quello di Eusebio Di Francesco, esonerato un mesetto fa dalla Roma.

Guerra di comunicati a Firenze

Nella giornata di ieri, i Della Valle avevano diramato un duro comunicato stampa contro i calciatori e lo staff tecnico invitando a “gestire questo momento con la competenza e la serietà che ha dimostrato nella prima parte del campionato”.  Questa mattina, invece, era arrivata la risposta alla presa di posizione della società della Curva Fiesole che ha accusato gli attuali proprietari di essere “la vergogna di Firenze, di tenere in ostaggio la piazza, di sputare da anni sulla passione di una città intera, di scaricare le colpe su squadra e tecnico per tentare di salvare la faccia e di utilizzare la Fiorentina come mero strumento per i propri affari, cancellando ogni sogno e ambizione”. Invitandoli a “tacere e ad andarsene“. 

La contrapposizione continua ma nei prossimi giorni, i fiorentini potrebbero approdare in finale di Tim Cup: un’impresa a Bergamo per rasserenare l’ambiente? A Firenze lo sperano.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia


Back to top button