Dopo la mancata qualificazione ai Playoff il Pisa pensa alla prossima stagione: la squadra di D’Angelo funziona, ma i nerazzurri puntano in alto e Fabio Pisacane potrebbe fare la differenza. Riusciranno i toscani a mettere a segno il colpo grosso?

Pisacane, un leone dentro e fuori del campo

Fabio Pisacane è un giocatore del Cagliari dal 2015. Già nella sua prima stagione in rossoblu diventa titolare fisso, ed alla fine dell’anno conquista la promozione in Serie A. Da lì Pisacane ha giocato nella massima serie italiana fino ad oggi. Con il Cagliari ha dimostrato di cosa è capace: un difensore non altissimo (178 cm), che però è difficile da sovrastare sia fisicamente che nel gioco aereo. Pisacane è un guerriero in campo, ma soprattutto fuori. Nel 2000 all’età di 14 anni viene colpito da una gravissima malattia, la sindrome di Guillain-Barrè, che attacca il sistema nervoso provocando paralisi. Fabio passa 3 mesi e mezzo in ospedale e 20 giorni di coma. Secondo i medici non avrebbe potuto più giocare, ma lui lotta come un leone e nel 2004 li smentisce, diventando un calciatore professionista.

Fabio Pisacane photo credits lapresse.com
Photo credits: lapresse.com

Il Pisa pensa alla trattativa

Ed oggi non è solo un calciatore, è stato uno dei migliori difensori della Serie A. A 34 anni ha ancora molto da dare, e per questo 3 squadre del campionato cadetto hanno puntato gli occhi su di lui. Oltre ad Empoli e Reggiana– come riportato da pianetaserieb.it -anche il Pisa si è inserito nella trattativa. Tuttavia si tratta di un rinforzo di alto valore, e per questo i nerazzurri stanno valutando diversi profili. Di certo un difensore come lui farebbe la differenza nella prossima stagione, ma il Cagliari non vorrà privarsi di un giocatore così tanto facilmente.

Vieni a seguirci su Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA