GamesMetroNerd

Pokèmon: 5 Cose che vorremo nei prossimi giochi

Pokèmon è uno dei più grandi brand della storia dei videogiochi; i mostri tascabili della Nintendo  dopo il successo, sia commerciale che di critica, di Let’s go Pikachu ed Eevee, nel 2019 sbarcheranno nuovamente su Nintendo Switch con i giochi di ottava generazione. In questo articolo di InfoNerd parleremo delle features che vorremo vedere nei prossimi giochi Pokèmon.

#5 Un villain ben costruito

Risultati immagini per pokémon let's go
Fonte: nintendo.com

I giochi Pokèmon nel corso del tempo hanno cambiato il loro target, passando da giochi per bambini fino ad inglobare utenza molto più adulta, grazie alla complessità del combat system e al fascino della creature che popolano le regioni che andremo a visitare. A differenza del gameplay i personaggi che incontriamo nel gioco non sono di certo fra i più complessi sotto il profilo psicologico. Questo è vero sopratutto per i “cattivi”, i leader dei team malvagi che andremo ad affrontare durante il gioco, che raramente hanno motivazioni che vanno oltre un semplice “conquisterò il mondo”. Visti i cambiamenti dell’utenza media del franchise sarebbe interesse vedere un malvagio che ha un motivo per esserlo; da un semplice villain che sfrutta i Pokèmon per conquistare il mondo i nuovi giochi dovrebbero proporre un cattivo che ha un intento e una caratterizzazione più complessi. 

#4 Doppiaggio dei dialoghi

Risultati immagini per pokémon ultrasole
Fonte: Gamer Click

La Nintendo Switch è una console decisamente più potente delle macchine in cui sono girate le prime generazioni dei Pokèmon . Questo permetterà a Game Freak, producer dei giochi, di proporre nuove features per i giochi di ottava generazione; fra queste pensiamo che il doppiaggio dei dialoghi sia un traguardo che la serie debba raggiungere ora che ha sbarcata su una console così performante. Il protagonista potrebbe rimanere silente, proprio come avviene ancora in Dragon Quest, lasciando ai giocatori la possibilità di entrare ancor di più nei panni del proprio personaggio.

#3 Possibilità di scegliere il livello di difficoltà del gioco

Risultati immagini per pokemon x
I giochi di sesta generazione sono fra i più facili della serie Fonte: nintendo.com

I giochi Pokèmon dalla sesta generazione in poi sono divenuti decisamente più facili; con l’introduzione del condividi esperienza, delle mega evoluzioni e delle mosse Z è divenuto molto più semplice completare i giochi. l’introduzione di più livelli di difficoltà con cui affrontare i giochi permetterebbe ai giocatori più smaliziati di godere di un livello di sfida sempre costante evitando situazioni in cui anche gli allenatori più forti vengono liquidati con difficoltà. Selezionare un livello di difficoltà superiore potrebbe significare incontrare allenatori con Pokèmon con livelli più alti del normale o ricevere meno aiuti dal gioco.

#2 Un editor del proprio personaggio più complesso

Risultati immagini per pokemon red trainer
Fonte: knowyourmeme.com

All’inizio di tutti i giochi Pokèmon dalla sesta generazione in poi prima di iniziare l’avventura dovremmo dar vita al nostro personaggio; purtroppo l’editor a disposizione dei giocatori è veramente limitato e non consente di andare oltre alla scelta del sesso del protagonista e del colore della pelle. Viste le potenzialità di Nintendo Switch è arrivato il momento in cui Game Freak deve fornire ai giocatori un editor più complesso; gli utenti dovrebbero poter scegliere se impersonare un bambino o un allenatore più avanti con l’età, di scegliere fra più tagli di capelli, forma del viso, abbigliamento e tanti altri parametri modificabili. Quest consentirebbe a Game Freak di inserire micro transazioni nei giochi per acquistare nuovi parti del corpo e indumenti per i propri personaggi.

#1 Più palestre e leghe da affrontare

Fonte: Pinterest

Le palestre nei giochi Pokèmon sono storicamente otto; questa scelte inizialmente era dovuta per le potenzialità limitate di Game Boy. Nei prossimi giochi Game Freak potrebbe inserire non solo una palestra per ogni tipo di Pokèmon ma anche più leghe da affrontare. Il nuovo mondo di gioco potrebbe essere diviso in più macroaree dove, una volta sconfitte tutte le palestre della zona, è presenta una lega regionale. Una volta sconfitte tutte le leghe regionali gli allenatori potranno affrontare gli elitè four e poi il campione “mondiale” del gioco. Questa scelte consente ai giocatori di poter catturare più creature utili per l’avventura e non solo per completare il Pokèdex.

 

SIMONE FRANCESCHETTI

https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

https://www.facebook.com/InfoNerd.MMI/

https://www.twitter.com/MMagazineItalia

Back to top button