Cinema

“Pomodori verdi fritti alla fermata del treno”

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno (“Fried Green tomatoes“), è una bellissima storia raccontata nel 1991 dal regista Jon Avnet. Si tratta di una trasposizione cinematografica dal libro di Fannie Flag, intitolato “Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop. La commedia racconta, in modo piuttosto spensierato le vicende di tre donne principalmente, ma in due tempi diversi che si alternano lungo l’arco narrativo.
Pomodori verdi fritti alla fermata del treno è un inno ai legami, alla forza delle donne e alla loro lealtà l’una verso l’altra. Tra il cast figurano i volti di due grandi attrici: Kathy Bates (Misery Non Deve Morire) e Jessica Tandy (A Spasso con Daisy).

pomodori verdi fritti alla fermata del treno
La signora Ninny ed Evelyn in una prima scena del film-photo credits: web

Pomodori Verdi fritti alla Fermata del treno: una storia nella storia

Ruth e Idgi vivono nell’Alabama degli anni ’30 e lavorano presso il Whistle Stop Caffè dove il piatto prelibato che viene regolarmente servito, è Pomodori Verdi Fritti.
Evelyn Couch è una casalinga disperata, delusa dalla sua vita ed il matrimonio, entrambi monotoni. Ninny Threadgoode è una signora anziana, che si trova in una casa di riposo, molto arzilla e solo apparentemente anziana. La signora conoscerà Evelyn raccontandole proprio la storia di amicizia e ribalta contro il razzismo, il maschilismo e la ribellione di due donne anticonformiste.

Quattro storie ma due epoche diverse. L’Alabama è un paese selvatico e primitivo, in cui non c’è ancora all’epoca, il rispetto razziale. Tuttavia al Whistle Stop Caffè, i legami sono molto forti e trascendono qualsiasi avversità come nel caso dell’omicidio di un uomo, Frank Bennet, che mette alla prova il rapporto delle due donne e di tutto il personale che ruota intorno al Whistle Stop Caffè.

pomodori verdi fritti alla fermata del treno
Ruth ed Idgy in una scena del film, Pomodori verdi fritti alla fermata del Treno-photo credits:web

Quando un incontro inaspettato cambia la tua vita per sempre

Quando pensiamo a questa perla di commedia tutta al femminile, inutile nasconderlo, il volto di Kathy Bates è leggenda. Siamo in un parcheggio del supermercato e Kathy, donna piuttosto in carne e dal look anni ottanta, è stanca e vorrebbe tanto parcheggiare in fretta per fare spesa. All’improvviso quando tutto sembra allinearsi nella sua giornata da casalinga disperata, due giovani donne le soffiano però il posto sotto il naso, ricordandole di essere “più giovani e veloci di lei”. Nella scena del parcheggio si ritrova il fulcro di un movimento che ci vuole combattive e spietate a prescindere dall’età anagrafica.

Così la parola “Towanda” si farà carico di una serie di episodi esilaranti in cui Evelyn decide di ricostruire la sua vita, partendo proprio da se stessa, dal suo corpo e dal rapporto col marito, uomo appesantito anche lui dall’età e da troppe birre davanti alla tv. Towanda diviene il motto delle donne che a fine anni ’80 vogliono dire basta e andare oltre! Evelyn è più vecchia e più assicurata delle giovani. Evelyn è Towanda assetata di sangue e pronta a fare giustizia contro un sistema maschilista, le modelle taglia 36 e il sistema militarista americano.

La scena più comica del film Pomodori Verdi Fritti alla Fermata del treno

Le persone resteranno vive finchè ci saranno gli amici a ricordarle!

La storia di amicizia che nasce e cresce tra la signora Ninny ed Evelyn, viene coltivata attraverso le rievocazioni di Ninny che le permette di entrare nei suoi ricordi raccontando la storia dell’ammaliatrice di api e la giovane bischera Ruth.
Nel Whistle Stop Caffè c’è la vita dell’intero paesino e chiunque scenda da quel treno si ritrova catapultato all’interno della locanda dove sono cucinati i pomodori verdi fritti più buoni di Whistle. La ricetta non è segreta a ben guardare. L’ingrediente magico è l’amore passionale, così vivace e platonico che si respira nella cucina di Ruth ed Idgi.

pomodori verdi fritti alla fermata del treno
iconica immagine della ricetta associata al romanzo di Fannie flag-photo credits: blog di cucina-web

Due partner affiatate, complementari l’una per l’altra che tra un pomodoro verde fritto, un vasetto di more, uova in abbondanza e biscotti al cioccolato, si amano. Amano la loro amicizia cosi esplosiva (nel libro della Flagg la loro storia è omosessuale ma è stata limitata all’epoca per motivi commerciali purtroppo). Ruth ed Idgi non passano inosservate e non passa inosservata nemmeno la loro locanda. Il Whistle Stop Caffè resiste nel tempo, nella storia, nelle vicende drammatiche che le vedono protagoniste e resiste soprattutto alla vecchiaia, anche quando il treno e gli anni passati, sembrano apparentemente aver cancellato tutto.

pomodori verdi fritti alla fermata del treno
Ruth ed Idgy mentre preparano i pomodori verdi fritti-photo credits: web

Evelyn è il nostro sguardo ammaliato, curioso e voglioso di nuove esperienze, di cariche ispirative. Evelyn è tutte le donne che ascoltano e vedono la storia di Ruth ed Idgi. Coloro che credono nei rapporti umani come vero filo dell’esistenza. L’amicizia al femminile è un potere, di questo se ne accorgono già a fine anni ’80 i protagonisti di questa pellicola. Se ne accorgono del resto anche i personaggi del libro di Fannie Flag e molto probabilmente, anche se a distanza di anni, possiamo ancora intravedere l’innovativa tematica delle vicende raccontate: credere in quello in cui si crede e portarlo avanti anche quando la strada davanti a noi si fa complicata e pericolosa. Credere nelle differenze che hanno un valore.

pomodori verdi fritti alla fermata del treno
il Whistle Stop Caffè-photo credits:web

Pomodori Verdi Fritti in quel dell’Alabama: la ricetta è servita!

Il titolo parla chiaro, in Alabama negli anni ’30 il pomodoro verde fritto era un must. Effettivamente alla sola vista questi pomodori così verdi e succosi, allietano le giornate degli abitanti ma anche il nostro palato alla sola vista. Scopriamo allora insieme di cosa si tratta riproponendo al ricetta.

pomodori verdi fritti alla fermata del treno
Scena tratta dal film in cui vengono cucinati i Pomodori verdi fritti-photo credits: web

Abbiamo bisogno di tre pomodori molto verdi, di un uovo, di un po’ di pan grattato, olio di oliva, anche se nella ricetta originaria si tratta di grasso del bacon, infine sale e pepe.
Una ricetta veramente fast perchè una volta affettati i pomodori, si ripassano nell’uovo (nel frattempo condito con sale e pepe), poi nel pangrattato come una sorta di fettina panata ed infine in padella fritti con il nostro olio d’oliva. Il Piatto del Whistle Stop Caffè è servito.

pomodori verdi fritti alla fermata del treno
Il vero Whistle Stop Caffè situato a pochi minuti dalla città di Atlanta-photo credits:web

Che fine ha fatto il Whistle Stop Caffè?

Forse non tutti sanno che questa locanda cosi turistica ed eccentrica che cattura la nostra attenzione proprio perchè trasuda personalità e indipendenza da tutti i pori, attualmente esiste e si trova a Juliette città a poche ore di macchina da Atlanta city. La Locanda è effettivamente identica a quella riproposta nel set e la ricetta esclusiva è proprio un bel piatto di pomodori verdi fritti ripassati nell’originalissimo grasso di bacon e farina di mais.

Seguici su MMI e Metropolitan Cinema

Silvia Pompi

Back to top button