Metropolitan Today

Prima Guerra Mondiale, 28 luglio 1914: lo scoppio del conflitto

Adv

Prima Guerra Mondiale: lo scoppio della Grande Guerra avvenuto fra l’estate del 1914 e la fine del 1918. Ricordando l’evento ed i fatti del giorno.

Prima Guerra Mondiale, l’inizio

28 luglio 1914: si svolge la dichiarazione di guerra dell’Impero austro-ungarico al Regno di Serbia in seguito all’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando, eseguito il 28 giugno 1914 a Sarajevo. Il conflitto corrente, vide lo schieramento delle maggiori potenze mondiali in due fazioni: Germania, Austria-Ungheria, Impero ottomano e la Bulgaria, da un lato.

Prima Guerra Mondiale - Photo Credits: web
Prima Guerra Mondiale – Photo Credits: web

Dall’altro le potenze Alleate, Francia, Regno Unito, Impero russo e Italia. Settanta milioni di uomini parteciparono alla Grande Guerra, nove milioni perirono sul campo di battaglia. Oltre sette milioni, invece, le vittime civili decedute non solo a causa della guerra, ma anche della povertà, le carestie, la scarsa sanità e le epidemie.

Prima Guerra Mondiale e armistizio di Compiègne: l’atto finale

Nei procedimenti conflittuali che andavano a formarsi, via via si procedeva alla partecipazione di altre nazioni: si aggiunsero infatti, successivamente, il Regno di Romania e il Regno di Grecia. E’ il 1917, quando, gli Stati Uniti entrano in guerra a fianco agli Alleati. Un’operazione determinante per i risvolti finali. Non solo: altre nazioni andarono contro gli Imperi centrali, seppur non direttamente: difatti, rifiutarono loro ingenti aiuti economici. Il conflitto si concluse l’11 novembre 1918 quando la Germania depose le armi firmando l’armistizio imposto dagli Alleati. L’armistizio di Compiègne fu un accordo deciso alle ore 05:00 dell’11 novembre 1918 tra Impero tedesco e le potenze Alleate vicino a Compiègne in Piccardia; Tale atto sancì la fine della Grande Guerra.

Eventi storici del giorno

28 luglio 1904: a Roma è inaugurata la Sinagoga, il Tempio Maggiore. Mentre il 28 luglio 1945, un bombardiere B-25 Mitchell si schianta sull’Empire State Building di New York causando 14 vittime. Tre anni dopo, nel 1976, la Corte Costituzionale sancisce l’illegalità del monopolio Rai. E’ l’era delle tv private. Infine, nel 1996, è ritrovato l’Uomo di Kennewick, i resti di un uomo preistorico.

Adv
Adv

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Adv
Back to top button