CulturaPhotogallery

Primo Maggio 2018: Live Report & Photogallery Pt 2

Il pomeriggio del Concertone prosegue in bilico tra rap, trap ed il pop rock dei nuovi cantautori emergenti che spianano la strada ad i nomi più attesi…

 

Sul palco Gazzelle, nome che sta girando tantissimo nell’ambiente musicale reduce dai soldout di Roma e Milano lo scorso gennaio, propone Meglio Così e Nero. Uno dei momenti centrali di tutte le edizioni è la presentazione dei tre finalisti del contest 1MNEXT, concorso riservato a nuovi artisti che vede Erio, Zuin e La Municipal

La Municipal è la prima band ad esibirsi: un gruppo che ruota attorno a fratello e sorella (Carmine ed Isabella Tundo) Alzano un muro di suono da band di grande esperienza con  Lampadine , rock allo stato puro.

 

Erio  è un personaggio eccentrico nell’outfit e nel make-up. Una voce androgina che supporta un set particolare accompagnato da un’arpa chitarra basso e batteria, ipnotica la sua Limerence

Zuin  Fantasmi ha un sound pop rock , e il cantautore ha una voce interessante.

 

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”102″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”600″ gallery_height=”400″ cycle_effect=”fade” cycle_interval=”10″ show_thumbnail_link=”0″ thumbnail_link_text=”[Mostra miniature]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

 

 

Si aggiudica il contest La Municipal, che abbiamo incontrato dopo la loro esibizione:

MMI: Caparezza, Negramaro, Apres La Classe, Alessandra Amoroso, Sud Sound System. Il Salento è una fucina di talenti  che fermento c’è al momento in Puglia ?

LM: Sicuramente c’è tutta una nuova scena indipendente differente dalla cultura salentina che è stata quella del reggae poi si collabora, anche Giuliano dei Negramaro ci ha dato una mano , noi siamo contenti di appartenere a quella terra perchè quando suoniamo li ci sentiamo sempre a casa il nostro pubblico ci dà sempre tanto supporto.

 

MMI: Vanti esperienze precedenti da solista dove Corrado Rustici e Caterina Caselli sono stati personaggi importanti nel tuo percorso musicale….

 

LM: Beh sicuramente ho imparato soprattutto da Corrado (Rustici, ndr) il mestiere dello stare in studio, lui è uno dei più grandi produttori quindi mi sono ritrovato a 20 anni a lavorare con uno  dei più grandi, ho cercato di rubare tutto e dopo quell’esperienza ho capito realmente la differenza tra fare musica e l’industria musicale, due cose leggermente differenti e quindi poi ho preso altre strade. Ho deciso di fare musica in maniera diversa però sono molto legato e grato a Corrado e Sugar 

 

MMI: Nel 2013 nasce questo progetto de La Municipal, tracciamo un bilancio di questi cinque anni…

 

LM: Diciamo che è nato tutto per gioco, perchè noi siamo fratello e sorella per chi non lo sapesse quindi era un modo vivendo in due città diverse, io a Roma e lui a Lecce è iniziato un pò come un modo per ritornare insieme . Non ce lo aspettavamo, in realtà alla fine è uscito un disco, abbiamo iniziato a fare i tour e abbiamo anche ricevuto tante soddisfazioni in questo percorso, soprattutto andare in giro e portare la nostra musica nei club sia nella nostra provincia, che è la nostra famiglia ma anche fuori abbiamo fatto quasi 200 date in giro per tutta Italia ed adesso siamo in fase d’elaborazione del secondo album

 

MMI: Piccola anticipazione sul prossimo tour?

LM: Suoneremo molto in Puglia, ritorneremo in Sicilia, Roma, Milano. Stiamo cercando di fare poche date questa estate in previsione del nuovo album perchè poi in autunno faremo il tour di presentazione del nuovo album

 

MMI: Il prossimo album seguirà le tematiche dei precedenti? Ci saranno cambiamenti?

LM : Le tematiche cambiano perchè ho cominciato a raccontare la fase dei 20-25, ora che vado per i 30 le tematiche sono differenti e siamo curiosi di capire come reagirà il nostro pubblico

 

 

Il live del pomeriggio continua con Dardust, che sin dai primi colpi dei tamburi sul palco fa impazzire la piazza che trascina in un vortice elettronico ed emozionale nel quale trova spazio anche Joan Thiele : momento catartico tra quelli da ricordare di questa edizione!

 

Dario Faini aka Dardust – ©Andrea Stevoli

 

 

Ritorna il rock con i Canova ed i The Zen Circus: acclamatissima la giovane band milanese reduce dal successo Santamaria brano presentato durante il set, seguita dai pisani con una carriera ventennale ormai alle spalle sul palco hanno proposto Viva e Catene, nuovo singolo.

Una delle sorprese di questa edizione, nonchè tra le artiste più attese è stata Francesca Michielin. 2640 Il suo nuovo album , ha visto la luce lo scorso gennaio ed ha raccolto grandi consensi ed un tour che ha registrato sold out in date come quella di Roma ad aprile.   Nessun Grado Di Separazione, il nuovo singolo BoliviaVulcano sono le tracce del suo set.

Francesca Michielin – ©Andrea Stevoli ph

 

Grande ritorno quello di John De Leo, ex leader dei Quintorigo in una meravigliosa performance durante la quale abbiamo sentito Bentivoglio Angelina, brano del 2001.

Prima del break Lo Stato Sociale fa la sua prima comparsa sul palco omaggiando  gli Skiantos con una piccola gag.

 

To Be Continued…

 

Nicky Abrami

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button