InfoGeek

PS5: abilitato il supporto degli SSD M.2 di terze parti e nuovo SSD 980 Pro

A quasi un anno dall’uscita della PlayStation 5, la Sony ha finalmente rilasciato un aggiornamento che, tra le altre cose, consente l’installazione di SSD M.2 di terze parti. La console nipponica, attualmente in mano ad una ristretta cerchia di eletti, permetterà quindi di sostituire in autonomia il disco fisso; con la possibilità di aumentare sia le prestazioni che lo spazio a disposizione. Tra i motivi che vi potrebbero spingere a effettuare questa operazione vi è proprio lo spazio. Il terabyte messo a disposizione su PS5 è infatto ben poca cosa se pensiamo alla crescente richiesta di gigabyte dei videogiochi installati; installazioni che peraltro sono obbligatorie dalla scorsa generazione.

In questo contesto la Samsung, ben nota per le sue eccellenti SSD, si è presentata con un nuovo modello, progettato per adattarsi al meglio alla PlayStation 5. Si tratta di una versione nuova della 980 Pro munita, questa volta, di un dissipatore di serie. Al momento le taglie confermate sono quelle da 1TB (a 249,99$) e da 2TB (a 499,99$). Le velocità di lettura e scrittura (rispettivamente 7.000MB/s e 5.000MB/s) pare che rimarranno immutate. Il consiglio spassionato che però si può dare a chi è interessato a potenziare la PS5 è di prendere la versione nuova. Se da una parte la spesa maggiore per le medesime performance può risultare inutile, la scelta di optare per una versione dissipata è di gran lunga più sensata; specie considerando la compattezza della console rispetto al case di un pc da gaming (sul quale si fanno abitualmente queste operazioni).

Seguiteci tramite la pagina Facebook e il nostro canale Instagram!

Matteo Cucchi

Adv
Adv

Matteo Cucchi

Diplomato in Scienze Applicate e studente di Lettere presso l'Università di Ferrara. Appassionato da molti anni di videogiochi, fumetti, manga e di nerd culture in generale.
Back to top button