Qualifiche ePrix New York 2/2 2019 | Sims esclude Buemi!

L’ultima sessione di qualifica del campionato ha già dato una sentenza. Buemi non potrà più vincere il titolo. Ultima spiaggia era l’ottenimento della pole.

Qualifiche ePrix New York 2/2 2019 Con le qualifiche di oggi, manca solo l’ultima gara dell’anno di Formula E. Alexander Sims è autore di un’ottima prestazione, che gli garantisce la pole position. Deluso di giornata è sicuramente Sebastien Buemi, escluso dalla lotta per il titolo.

Qualifiche ePrix New York 2/2 2019 – Le fasi eliminatorie

In Q1 iniziano i top driver, ovvero Da Costa, Vergne, Di Grassi, Evans e Buemi. Lo svizzero segna un 1:10.003, seguito da Evans a 60 millesimi di distanza. Di Grassi e gli altri sono invece sopra i due decimi e mezzo.

La Q2 inizia a mescolare le carte in tavola. Lotterer al primo giro si porta al sesto posto. D’Ambrosio però butta fuori il tedesco. Poi arriva Abt, il primo a scendere sotto il minuto e dieci. Frijns e Bird, secondo e terzo, buttano fuori Vergne e Da Costa.

Qualifiche ePrix New York 2/2 2019
Sebastien Buemi, Nissan E.dams. Photo Credit: Angelo Balzaretti

Nella Q3 grande lotta per entrare nella Top 6. Mortara ottiene l’ultimo posto disponibile, staccato di 3 decimi da Abt. Arriva però Sims che butta fuori lo svizzero. Arriva poi Vandoorne, il quale si porta alle spalle di Sims ed esclude Rowland. La Q4 non porta invece a stravolgimenti. Paffett tenta di entrare tra i 6, ma trova traffico e chiude al nono posto.

Qualifiche ePrix New York 2/2 2019 – La Superpole

Inizia dunque la SuperPole. Il primo a lanciarsi è Buemi, che segna un interessante 1:09.729. Lo svizzero prova subito a far capire chi comanda. Bird prova a mettersi davanti, ma alla fine conclude secondo a 166 millesimi. Tocca a Frijns, che nei primi due settori perde rispetto a Buemi, ma l’ultimo settore, a filo dei muretti, lo porta davanti di solo 17 millesimi.

Qualifiche ePrix New York 2/2 2019
Alexander Sims, BMW Andretti. Photo Credit: Angelo Balzaretti

Buemi quindi vede infrangersi le sue ultime speranze. I 17 millesimi di distacco sono davvero amari, ma poi sarà Sims a dare un bel colpo. L’inglese del team BMW si porta a circa 1 decimo e 20 dallo svizzero della Nissan, togliendosi però molta polvere di dosso e rimuovendola anche attorno alla sua scuderia.

SEGUICI SU:

PROFILO INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/ 
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw

© RIPRODUZIONE RISERVATA