Formula 2

Qualifiche GP Belgio F2 2020, Yuki Tsunoda in pole position

Si sono da poco concluse le qualifiche valevoli per il GP del Belgio della F2 2020. Queste hanno visto Yuki Tsunoda ottenere la pole position. Il giapponese del team Carlin quindi si lancia prepotentemente per la vittoria nella gara di domani, ad un anno di distanza dalla scomparsa di Anthoine Hubert. Alle sue spalle Mazepin e Matsushita.

Qualifiche GP Belgio F2 2020 – I primi 15 minuti

Qualche minuto dopo l’inizio delle qualifiche, si manifesta la prima sorpresa: Alesi lamenta un problema alla vettura e rientra ai box. Poco dopo è pure il turno di Vips, pilota estone del team DAMS. Un brutto colpo per il sostituto di Gelael. Finalmente viene segnato il primo crono della sessione da parte di Nissany, ma è solo un giro di riscaldamento. È Sato il primo a mettersi davanti a tutti, con un 1:58.959. Avviene però il terzo colpo di scena: la vettura di Samaia si ferma a bordo pista avvolta da una nuvola di fumo. Di conseguenza la sessione viene interrotta da una bandiera rossa.

Qualifiche GP Belgio F2 2020
Nikita Mazepin sul rettilineo del Kemmel – Photo Credit: Formula 2 Twitter

A 21 minuti dal termine sembra che tutto sia pronto per ripartire, ma di nuovo esce la bandiera rossa. La causa è un caterpillar impossibilitato a muoversi, una situazione molto pericolosa. Risolto il problema, i tempi iniziano ad essere più interessanti. Tsunoda addirittura scende sotto il minuto e 58 per 6 millesimi. Dietro di lui ci sono Shumacher a 2 decimi e mezzo e Ilott con 433 millesimi di ritardo. La Top 10 al momento vede inoltre Mazepin, Deletraz, Zhou, Drugovich, Ghiotto, Shwartzman e Daruvala.

Il finale della sessione di qualifica

Mancano gli ultimi minuti alla fine delle qualifiche e Alesi finalmente riesce a lanciarsi per il suo primo giro. Insolito però il comportamento di Lundgaard, molto rapido nel primo e nel secondo settore, ma che poi decide di rientrare ai box. Il danese si trova in P14. Anche Aitken alla fine abortisce il suo giro: il motivo però è una monoposto un po’ troppo scorbutica. Passando agli altri piloti si lanciano più o meno tutti, quando siamo a 7 minuti dalla fine della sessione.

Qualifiche GP Belgio F2 2020
Nobuharu Matsushita (a sx) e Felipe Drugovich (a dx), MP Motorsport – Photo Credit: Formula 2 Twitter

Cinque soli minuti al termine e l’azione può finalmente prendere il via. Mazepin è il primo a lanciarsi e pare in forma. A Eau Rouge e al Raidillion è una vera scheggia. Il russo compie un S2 di colore fucsia. Mazepin va in prima posizione, ma un Tsunoda più veloce di 3 decimi sul S1 frega il pilota Hitech GP. Con la terza piazza si vede ancora Giappone grazie all’ottimo hot lap di Matsushita. Altri piloti tentano di effettuare un altro giro quando però il tempo è già scaduto. Tutti prendono bandiera e quindi la pole position è di Yuki Tsunoda.

SEGUICI SU:

Back to top button