Le qualifiche valide per il GP di Gran Bretagna della F2 2020 si sono chiuse con la pole position di Felipe Drugovich, pilota brasiliano del team MP Motorsport. Alle sue spalle troviamo Callum Ilott e Mick Schumacher, a meno di 2 decimi dal poleman.

Qualifiche GP Gran Bretagna F2 2020, gli esclusi dalla Top 10

Nella prima sessione di qualifica del primo weekend sul circuito di Silverstone, Robert Shwartzman non ha di certo brillato. L’attuale leader della classifica non è sembrato per nulla a suo agio nella storica pista inglese, chiudendo al 18esimo posto. Il russo ha stampato un 1:41.047, crono di ben 1,5 secondi più lento rispetto a quello fatto segnare da Drugovich. Dietro di lui trovano posto Nissany, Alesi, Markelov e Samaia, staccato di 8 decimi dalla 21esima piazza.

Qualifiche GP Gran Bretagna F2 2020
Robert Shwartzman, russo in grande difficoltà oggi – Photo Credit: Twitter Formula 2

Risalendo la graduatoria dei tempi ci sono Sato, davanti al compagno di squadra Alesi, poi Armstrong, Piquet, Ghiotto, Ticktum e Matsushita, undicesimo. Molto bravo è proprio il giapponese, che migliora il suo crono poco prima della bandiera a scacchi. Chi invece non riesce a migliorare è Luca Ghiotto, nuovamente in difficoltà nella ricerca del giro veloce e che anche domani dovrà partire da una posizione, la 13esima, ricca di pericoli soprattutto in fase di partenza.

Le prime 5 file

Passiamo ora ai piloti che hanno centrato l’accesso alla Top 10. Si parte con Deletraz e Tsunoda, rispettivamente decimo e nono, e si arriva a Zhou, a 6 decimi di distanza da Drugovich. Qualifiche meno brillanti del solito per il cinese, il quale perde il confronto con il compagno di team Ilott che gli ha rifilato un mezzo secondo di distacco difficile da digerire. Ancora più in alto troviamo Daruvala ed Aitken, quest’ultimo con un 1:40.082.

Qualifiche GP Gran Bretagna F2 2020
Callum Ilott alle spalle di Marino Sato – Photo Credit: Twitter Formula 2

Quinta piazza per Nikita Mazepin, primo tra i piloti a scendere sotto il muro del minuto e 40 secondi. Medaglia di legno per Lundgaard, miglioratosi negli ultimi istanti della sessione di qualifica. Dopo il danese, tocca quindi alla Top 3.

Ottima prestazione per Mick Schumacher, dante paga a Shwartzman in modo abbastanza sorprendente. Il tedesco paga solo 2 decimi dal poleman, battuto di pochissimo dal pilota di casa Callum Ilott. Tuttavia nemmeno l’inglese può fare nulla contro Felipe Drugovich, che già prima del possibile rischio pioggia riesce a centrare un giro impressionante. Il suo crono è un 1:39.527!

Non resta altro da fare se non aspettare con ansia la gara di domani!

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA