Gossip e Tv

“Viva Raimondo”, dieci anni senza Vianello

Nel decennale della scomparsa di Raimondo Vianello, Mediaset lo ricorda dedicando l’intera giornata di oggi al grande artista. Il celebre presentatore ha iniziato la sua lunga carriera alla fine degli anni quaranta lavorando per prima per il cinema e poi come conduttore televisivo sia in Rai sia a Mediaset. La rete del Biscione ha deciso di mandare in onda nei canali “Cine 34” e “Mediaset Extra” alcuni dei suoi grandi successi tra sitcom, film per la tv e programmi televisivi.

I film ed i programmi con Raimondo Vianello

Tra i film che andranno in onda sulla rete telematica dedicata al cinema italiano ricordiamo, in prima serata, I magnifici tre con Walter Chiari e Ugo Tognazzi. In seconda serata, andrà in onda Amori all’italiana, pellicola a puntate nella quale Raimondo Vianello ricopre diversi ruoli, dal nobile all’ubriaco in smoking. Tanti i programmi che verranno trasmessi oggi nel canale Mediaset Extra, Zig zag, Attenti a noi due, Sandra e Raimondo, Supershow, I tre tenori, Sandra e Raimondo show, I misteri di cascina Vianello, Casa Vianello e infine Attenti a noi due.

Raimondo Vianello, immagine web.

Biografia di Raimondo Vianello

Nato a Roma da famiglia di origini venete, Raimondo si laurea alla facoltà di giurisprudenza. Per aver aderito alla Repubblica sociale italiana, nel 1945 venne detenuto dagli alleati nel campo di Coltano insieme ad altri volti noti come Walter Chiari. Fu anche un atleta, nota è la sua passione per il calcio, venne cercato infatti anche dal Palermo ma rifiutò perchè aveva altre aspirazioni.

Esordisce nel teatro di rivista per poi passare al cinema e alla televisione grazie alla quale ebbe fama e successo. Nel 1958 Sandra Mondaini figlia di un noto pittore Giacinto Mondaini con la quale lavorò in teatro nello spettacolo Sayonara Butterfly. Tanti i successi in tv in coppia con la moglie che si è spenta solo pochi mesi dopo la morte di Raimondo.

Seguici su

Facebook

Instagram

Twitter

Back to top button