Cultura

I Rammstein e il nuovo singolo: critica spaccata tra capolavoro e abominio

La più famosa band tedesca torna alla ribalta e la clip uscita ieri, giovedì 28 marzo, fa già scalpore.

Il nuovo album dei Rammstein, che verrà pubblicato il 17 maggio 2019, è anticipato dall’uscita del brano Deutschland. Ma il videoclip della canzone, diretto da Spectrum Berlin, viene subito accusato di antisemitismo e strumentalizzazione della Shoah.

Rammstein – Deutschland
(foto dal web)

Il video, più simile ad un cortometraggio per i suoi 9 minuti di durata e una grafica eccezionale, ricalca la storia della Germania attraverso il passare dei secoli: dai tempi dei romani, fino a scene di carattere futuristico, passando per gli eventi della Seconda Guerra Mondiale

Si vedono, dunque, i componenti della band vestire i panni di ebrei prigionieri nei campi di sterminio. Hanno stelle di David sulle divise e si trovano al patibolo pronti all’esecuzione. 

Rammstein – videoclip di Deutschland
(foto dal web)

Scene che hanno portato a dure reazioni da parte di associazioni in lotta contro l’antisemitismo, così come a forti critiche da parte del Consiglio centrale degli ebrei in Germania, il cui presidente, Josef Schuster ha definito “immorale” chiunque abusi “dell’Olocausto per motivi di marketing”.

Risposte dai Rammstein ancora non ne sono arrivate, ma tra queste svariate prese di posizione non possiamo negare che il singolo appena pubblicato rappresenti, almeno per i fan del gruppo, l’ennesimo capolavoro.

Laura Bartolini

Back to top button