Calcio

Reggina, la cura Inzaghi funziona: l’ottimo avvio della capolista

La nuova stagione di Serie B si presentava come una delle più combattute e competitive degli ultimi anni. Dopo sei partite le attese non sono state tradite, con questo inizio di stagione che ha riservato diversi colpi di scena. Genoa e Cagliari, due delle grandi favorite alla vittoria finale, ancora non riescono a ingranare seriamente. Lo stesso può dirsi del Palermo, salito dalla Serie C con le migliori intenzioni, ma che arranca nella seconda metà di classifica. Chi ha sorpreso maggiormente finora è la Reggina, che ha raccolto 15 punti e guarda tutti dall’alto al basso in compagnia del Brescia. Gli amaranto, dopo un’annata anonima nella scorsa stagione, si sono affidati alle sapienti mani di Filippo Inzaghi, che in pochi mesi ha rivoluzionato la squadra sia dal punto di vista del gioco che della mentalità.

Reggina, i numeri straordinari di inizio stagione

L’avvio di stagione della Reggina è stato travolgente sotto tutti gli aspetti: gli amaranto hanno collezionato cinque vittorie, perdendo solamente il match contro la Ternana e inanellando quattro successi consecutivi. La squadra di Inzaghi, tuttavia, si sta dimostrando dominante nelle principali statistiche: quelle riguardanti la fase offensiva e la fase difensiva. I calabresi sono andati a segno per 14 volte, staccando il Parma di tre lunghezze e aggiudicandosi il primato di miglior attacco. Ancora meglio in difesa, vero e proprio punto di forza della squadra, che è stata perforata solamente in due occasioni.

Inzaghi e Menez, Reggina
Inzaghi e Menez, Reggina (credit foto: pagina Facebook Filippo Inzaghi)

Inoltre, la Reggina ha mandato in rete il maggior numero di giocatori in rete, ben 11. Un dato che conferma l’ottima coralità di gioco, dal momento che il miglior marcatore della squadra è Fabbian, autore di tre centri. Le prossime partite saranno la prova del nove per i ragazzi di Inzaghi, attesi in una manciata di turni dai match contro Parma, Cagliari e Genoa. Un trittico che metterà a dura prova i numeri eccelsi sfoggiati dalla squadra.

La Serie A manca dal 2009: è Inzaghi l’uomo giusto?

La Reggina ha partecipato per nove volte al campionato di Serie A, ottenendo come miglior piazzamento il decimo posto nella stagione 2004-2005. L’ultima apparizione risale al 2009, quando la squadra allenata prima da Orlandi e poi da Pillon si classificò al penultimo posto retrocedendo in serie cadetta. Per tentare l’assalto alla massima serie, il presidente Cardona si è affidato a Pippo Inzaghi, allenatore ormai esperto nel rendere competitive le proprie squadre in Serie B e già autore di una promozione diretta sulla panchina del Benevento. Il tecnico piacentino, dopo la travagliata avventura al Brescia e le ultime poco fruttuose avventure tra Bologna e Benevento, sembrerebbe essere l’uomo giusto per centrare l’impresa e trascinare nuovamente i calabresi nel palcoscenico della Serie A.

MARCO SCALAS

Seguici su GOOGLE NEWS

Credit foto: Reggina 1914

Credit foto: pagina Facebook Filippo Inzaghi

Back to top button