Il tour di Renato Zero, volge al termine proprio nella capitale, da dove era partito lo scorso primo novembre, esibendosi per 6 concerti. Zero Il Folle pubblicato lo scorso 4 ottobre, è il trentesimo album in studio di Renato, anticipato il 17 maggio 2019 dal singolo Mai Più Soli ed il 13 settembre da La Vetrina.

L’album è stato realizzato a Londra con la produzione e gli arrangiamenti di Trevor Horn (produttore di Paul McCartney, Rod Stewart, Robbie Williams) con cui Renato Zero torna a collaborare dopo l’album “Amo” del 2013.

Renato Zero, si conclude lo Zero Folle Tour al Palazzo Dello Sport di Roma - Ph © Emanuela Vertolli
Renato Zero, si conclude lo Zero Folle Tour al Palazzo Dello Sport di Roma – Ph © Emanuela Vertolli

Il 23 settembre è stata presentata la copertina del disco, composto in realtà da quattro parti, nelle quali l’artista indossa quattro cappelli diversi:

  • cappello blu, accompagnato dalla lettera Z
  • cappello verde, accompagnato dalla lettera E
  • cappello rosso accompagnato dalla lettera R
  • cappello argentato, accompagnato dalla lettera O

Nella setlist, composta da 29 pezzi, insieme ai brani del nuovo album, i grandi classici come Il Cielo e Triangolo

  1. Il mercante di stelle
  2. Per non essere così / Niente trucco stasera / Artisti / L’equilibrista (medley)
  3. Mai più da soli
  4. Viaggia
  5. Cercami
  6. Emergenza noia
  7. Sogni di latta
  8. Che fretta c’è
  9. Dimmi chi dorme accanto a me
  10. Questi anni miei
  11. La culla è vuota
  12. Magari / Ho dato / Mentre aspetto che ritorni / Ed io ti seguirò / La tua idea / Nei giardini che nessuno sa (medley)
  13. Figli tuoi
  14. Madame
  15. Chi
  16. Via dei martiri
  17. Vivo /Uomo, no! / Non sparare/ Il carrozzone (medley)
  18. Ufficio reclami
  19. Triangolo
  20. Si sta facendo notte
  21. Rivoluzione
  22. Quanto ti amo
  23. Tutti sospesi
  24. Quattro passi nel blu
  25. La vetrina
  26. Amico assoluto
  27. Casal de’ Pazzi
  28. Zero il folle
  29. Il cielo

La nostra photogallery è a cura di © Emanuela Vertolli

© RIPRODUZIONE RISERVATA