CalcioCronacaSport

Review Serie A: La “B” Juve senza difficoltà, frena il Napoli, bene le milanesi!

Serie A: continua la marcia solitaria della Juve in testa alla classifica nonostante il turn over, il Napoli pareggia a Sassuolo, vincono Inter e Milan; 1-1 con emozioni tra Fiorentina e Lazio!

Il turn over del venerdì

Con l‘Atletico Madrid nel mirino, Massimiliano Allegri vara un ampio turn over per la sua Juventus. Al fronte di un‘Udinese che prosegue la sua involuzione di gioco e risultati, le seconde linee dei bianconeri non hanno minimamente faticato. Un 4-1 che non lascia spazio a interpretazioni con il giovanissimo Kean, classe 2000, grande protagonista della contesa. Il baby centravanti, già lanciato da Mancini in Nazionale, ha impiegato appena 11 minuti per sbloccare la contesa per poi bissare al 39′.

serie-a-review
La gioia del classe 2000, Moise Kean, autore di una doppietta
Credits: foto dal web

Nel secondo tempo la Juve ha arrotondato il risultato con un calcio di rigore trasformato da Emre Can, che inizia a prendere gusto con la rete, e con un colpo di testa di Matuidi. Unica nota stonata nella serata bianconera è stato l’ennesimo infortunio stagionale di Barzagli, che lascia Allegri con gli uomini contati in difesa in vista della Champions. Nel finale bello ma inutile il gol di Kevin Lasagna, che permette all’Udinese almeno di ridurre il passivo.

Polemica Insigne e pari a Sassuolo

Una settimana di polemiche post Juventus, solo parzialmente spente dalla bella e convincente vittoria europea sul Salisburgo. Il Napoli di Ancelotti aveva un bisogno enorme di riprendere la propria marcia anche in campionato per tranquillizzare l’ambiente ed evitare i continui e dannosi paragoni con l’era Sarri. Al fronte del solito Sassuolo di De Zerbi, organizzato e spavaldo, i partenopei sono riusciti a pareggiare nel finale ed evitare una sconfitta che avrebbe avuto l’effetto di una polveriera.

serie-a-review
Il gol di Lorenzo Insigne ha permesso al Napoli di evitare la sconfitta a Sassuolo.
Credits: Road 2 Sport

Il vantaggio dei padroni di casa è arrivato ad opera di Domenico Berardi, uno che magari non avrà mantenuto le premesse di qualche stagione fa ma che con De Zerbi è tornato a buon livello. Il Napoli è pervenuto al pareggio con Lorenzo Insigne, che così prova a riscattarsi per l’errore dal dischetto di una settimana fa contro la Juventus. Nel post partita il numero 10 napoletano ha poi polemizzato con l’ambiente per le critiche ricevute, alludendo ad un possibile addio futuro.

Botta e risposta tra le milanesi prima del Derby

Nell’anticipo del sabato sera il Milan ha trovato di fronte un Chievo battagliero. Al fronte della disastrosa classifica, gli uomini di Di Carlo hanno venduto cara la pelle e dimostrato di crederci ancora. Allo splendido vantaggio rossonero, siglato dal rientrante Biglia su punizione, i padroni di casa hanno risposto con Hetemaj di testa. Nella ripresa il solito gol del bomber Piatek ha permesso agli uomini di Gattuso, espulso nel primo tempo, di ottenere tre punti pesanti in ottica Champions.

serie-a-review
Ancora una volta Kris Piatek a togliere le castagne dal fuoco per il Milan.
Credits: Calciomercato.com

Dopo un periodo difficilissimo, torna al successo anche l’Inter di Luciano Spalletti contro la Spal di Semplici. Prova tutt’altro che esaltante quella dei nerazzurri, che hanno incontrato le solite difficoltà offensive. Soltanto nei 20 minuti finali l’Inter è riuscita nell’impresa di sfondare il bunker ferrarese grazie al gol di Politano e al raddoppio di Gagliardini. Spalletti, intanto, non ha avuto neanche il tempo di gioire per i 3 punti che l’infermeria si è nuovamente riempita, lasciandolo con gli uomini contati in vista del Derby della prossima settimana.

Sfide incrociate per l’Europa

La ventisettesima giornata di Serie A poneva al centro dell’attenzione due sfide molto importanti in ottica qualificazione europea. La prima è andata in scena, nel pomeriggio di domenica, a Genova tra la Sampdoria e l’Atalanta. Forse l’ultimo treno per i padroni di casa di agganciare la corsa Europa League. Alla fine l’ha spuntata la squadra di Gasperini per 2-1. Inutile l’ennesimo gol di Quagliarella, perchè nel finale Gosens ha dato i 3 punti ai bergamaschi.

serie-a-review
Il tedesco Gosens ha regalato i 3 punti all’Atalanta sul campo della Samp.
Credits: La Repubblica

Posticipo serale che metteva di fronte, invece, la Fiorentina di Pioli e la Lazio di Inzaghi. Per i capitolini, forti del successo nel derby, era una grande occasione di proseguire col sogno Champions mentre i Viola, un pò come la Samp, vedevano le proprie chance già ridotte al lumicino prima della sfida. Ne è uscito un pareggio per 1-1 con la Lazio che può recriminare per le tante occasioni fallite nel primo tempo mentre la Fiorentina ha disputato un secondo tempo di cuore. Molto belle, peraltro, le realizzazioni di Immobile e Muriel.

serie-a-review
La cura Mazzarri sta dando i suoi frutti: grande momento di forma per il Torino.
Credits: Corriere dello Sport

Pareggio del quale ne approfitta il Torino di Mazzarri, squadra in grande spolvero che continua a macinare punti su punti. I granata vedono interrompere il record di imbattibilità di Sirigu nel primo tempo per via del vantaggio del Frosinone con Paganini. Nel secondo tempo il Toro ribalta tutto con la doppietta del “gallo” Belotti e si innalza al sesto posto. In ottica europea manca all’appello la sfida di stasera della Roma. Sarà la prima di Claudio Ranieri sulla panchina giallorossa dopo il suo ritorno. Le tante assenze e i postumi dell’eliminazione col Porto renderanno l’Empoli un durissimo ostacolo.

Le altre gare: risorge il Bologna

Il Parma conquista altri tre punti fondamentali per rimanere in zona di assoluta tranquillità. Campionato di alto livello, da neopromossa, per la squadra di D’Aversa, che non si è mai ritrovata in zona pericolo e può programmare con ampio anticipo il prossimo torneo. L’11 ducale ha superato, nell’anticipo del sabato pomeriggio, di misura il Genoa in casa grazie ad un gol dell’ex di turno Kucka al termine di una rocambolesca mischia.

serie-a-review
Il calcio di rigore con cui il cileno Pulgar ha sbloccato la gara col Cagliari.
Credits: foto dal web

Importantissima la vittoria del Bologna di Sinisa Mihajlovic, che dopo alcune buone prestazioni in cui aveva raccolto meno di quanto meritato, ha superato per 2-0 il Cagliari. Un gol per tempo per gli emiliani: prima Pulgar su rigore, poi Soriano hanno permesso di tornare ai 3 punti e avvicinare la zona salvezza. Il Cagliari, ancora relativamente tranquillo, deve dare una sterzata al proprio cammino esterno se non vuol ritrovarsi nel pantano della zona rossa di classifica.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI VITTORIO CORNACCHIA

Back to top button