Cinema

Road to Halloween: “L’esorcista”

Un film horror al giorno fino al 31 ottobre. Pronto a intraprendere la Road to Halloween?

Uscito nel 1973, L’esorcista è uno dei film che hanno fatto la storia del cinema non solo per lo status di cult ma anche per essere una delle pellicole più disturbanti che siano mai state realizzate non solo per il pubblico, ma anche per chi l’ha vissuta in prima persona.

Ormai considerato un vero e proprio film maledetto, il lungometraggio di William Friedkin ha lasciato dietro di sé una scia di morti, feriti e traumi a cominciare dalla protagonista assoluta Linda Blair. È noto che la giovanissima interprete di Regan dovette recarsi in analisi dopo aver visto il film, durante le cui riprese perse anche la nonna. Ma non finisce qui: lei ed Ellen Burstyn accusarono vari problemi alla schiena a causa delle condizioni in cui lavoravano.

L’esorcista uscì in pieno satanic panic, un periodo che sconvolse gli Stati Uniti ma che rese grande il cinema horror come lo conosciamo oggi. A terrorizzare, ovviamente, qualsiasi tipo di legame con Satana: questo film era perfetto per attuare un’opera di moralizzazione.

Terrificante era ovviamente vedere a che punto il diavolo potesse agire, andando a colpire una bambina e la sua famiglia. Ma c’è un motivo: la mamma di Regan è divorziata ed è una donna che lavora, in particolare fa l’attrice, un mestiere che la tiene spesso lontana dalla bambina. La possessione del demone Pazuzu altro non è che la punizione per una società corrotta che rifiuta i principi e i valori tipici della cristianità.

Chiara Cozzi

Segui Metropolitan Magazine ovunque! Ci trovi su FacebookInstagram e Twitter!

Ph: uozzart.com

Chiara Cozzi

Laureata due volte in cinema, amante dell'horror in ogni sua forma e della cronaca nera, femminista incazzata™. Ma ho anche dei difetti.
Back to top button