Tennis

Roland Garros: Giustino da record. Avanti Sonego ed Errani, out Fognini

Si chiude subito, al primo turno, complice anche un problema fisico, l’avventura di Fabio Fognini al Roland Garros. Il numero 14 al mondo cede di fronte al kazako Mikhail Kukushkin (7-5, 3-6, 7-6, 6-0). Nessuna rivalsa quindi dopo la delusione di Amburgo.

Nel primo set Fognini perde subito il servizio ma rimane agganciato grazie al break del sesto game, che gli permette poi di riportarsi avanti sul 4-3. Kukushkin riesce però ancora a tornare avanti nel finale e si porta a casa il set. Equilibrio anche nel secondo set che si decide all’ottavo gioco con l’azzurro che toglie il servizio ai vantaggi al kazako e chiude sul 6-3. Il match ha il suo punto di svolta al tiebreak del terzo set con l’infortunio di Fognini che gli costa di fatto la partita. Il quarto set non è infatti mai in discussione e Fognini esce così di scena da Parigi, mentre nei due anni precedenti era sempre arrivato agli ottavi. 

Fabio Fognini, fuori al primo turno del Roland Garros
Fabio Fognini, LaPresse

Maratone oltre le quattro ore per Lorenzo Sonego e Lorenzo Giustino, impegnati nel pomeriggio parigino rispettivamente con Emilio Gomez e Corentin Moutet. La partita del primo è terminata al quinto set dopo 4 ore e 10 minuti sul punteggio di 7-6, 3-6, 1-6, 7-6, 3-6 in favore del tennista torinese. Il secondo turno raggiunto rappresenta per lui il miglior risultato al Roland Garros, ma l’impresa qui potrebbe non essere semplice. Il suo avversario infatti sarà il vincente della partita tra Monfils e Bublik; avversari non impossibili ma che non rappresentano nemmeno una passeggiata.

È addirittura entrata nel libro dei record la partita tra Giustino e Moutet, i quali si sono dati battaglia (tra ieri e oggi) complessivamente per 6 ore e 11 minuti. Il match – terminato 6-0, 6-7, 6-7, 6-2, 16-18 – si posiziona in questo modo all’ottavo posto della classifica dei 10 singolari maschili più lunghi di tutti i tempi. Un record coronato dalla grande vittoria da parte del napoletano che con l’accesso al secondo turno raggiunge il miglior risultato in un torneo del Grande Slam.

Roland Garros: il tabellone femminile 

Le notizie positive arrivano comunque dal tabellone femminile con le qualificazioni di Sara Errani e Jasmine Paolini, che fanno seguito a quella di ieri della Trevisan. Paolini, alla prima vittoria in uno Slam, ha eliminato la spagnola Aliona Bolsova con il punteggio di 6-4, 6-3. La Errani, finalista nel 2012, si è imposta nettamente (6-2, 6-1) sulla portoricana Monica Puig e al prossimo turno dovrà vedersela con l’olandese Bertens.  

Back to top button