CalcioSport

La Roma riparte dall’Olimpico: poker al Chievo

Ottima prova della Roma che cala il poker contro il Chievo dimenticando la prestazione di Liverpool. Troppo arrendevoli gli uomini di Maran che con Inglese sbagliano anche un rigore

LE FORMAZIONI: 

Roma (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Pellegrini, De Rossi, Nainggolan; Schick, Dzeko, El Shaarawy. All. Di Francesco

Chievo Verona (5-3-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Radovanic, Tomovic, Cacciatore; Castro, Rigoni, Hetemaj; Pucciarelli, Inglese. All. Maran

STATISTICHE E PRECEDENTI: 

Stefano Sorrentino, grande protagonista nella gara di andata Chievo – Roma

La Roma arriva alla 35^ giornata di campionato con la testa rivolta al ritorno di Champions League di mercoledì, dopo aver subito la batosta dell’andata (5-2 ad Anfield). Di Francesco però in conferenza stampa ha ribadito l’importanza di questa partita al fine di conquistare un posto proprio per la prossima edizione della massima competizione europea. Dal canto suo, il Chievo di Maran è attualmente 17^ in classifica, l’ultimo posto che confina con la zona retrocessione, distante solo due punti dalla Spal. All’andata, 10 dicembre 2017, il Chievo grazie alle parate del suo portiere Sorrentino riuscì a strappare lo 0-0 ai giallorossi. Nell’ultimo precedente invece giocato all’Olimpico, l’allora squadra allenata da Spalletti si impose facilmente per 3-1 con il gol iniziale di De Guzman ribaltato da El Shaarawy, Dzeko e Perotti.  

LA PARTITA:

Primi minuti caratterizzati da molto possesso palla della Roma alla ricerca di un varco tra la difesa clivense che però è ben piazzata in campo. La prima chance è del Chievo al 5′Inglese in area lavora bene il pallone e serve Castro che prova la soluzione di potenza ma scheggia solo la traversa.

Patrik Schick

Al 9′ è la Roma però che passa in vantaggio: ottimo lavoro di Nainggolan sull’esterno che ruba il pallone a Radovanovic e mette al centro trovando il taglio di Schick che sotto porta batte Sorrentino. 1-0Dopo appena due minuti i giallorossi vanno vicini anche al secondo gol con Fazio che servito dalla punizione di De Rossi colpisce il palo più lontano con Sorrentino che aveva calcolato male la traiettoria. Trova fiducia Schick con il passare dei minuti e al 20′ dopo un batti e ribatti in area calcia di prima intenzione ma il tiro viene respinto da Sorrentino. Si complica ancora di più la partita per gli uomini di Maran che al 27′ è costretto al cambio forzato di Depaoli dopo un contrasto con Kolarov. Altra azione, altro legno per i padroni di casa: al 28′ Pellegrini serve El Shaarawy che dal limite dell’area prova la classica giocata rientrando sul destro ma il suo tiro si stampa sul secondo palo, facendo salire a 22 i legni colpiti dai giallorossi in campionato. La Roma continua ad attaccare e trova il secondo gol: al 40′ Kolarov dalla sinistra crossa al centro e pesca l’inserimento di Dzeko che al volo anticipa Radovanovic per il suo 15esimo centro in campionato. Il primo tempo si chiude con il parziale di 2-0

Roma che comincia i secondi 45 minuti ancora all’attacco e al 49′ sfiora il terzo gol in due occasioni con Dzeko che prima si fa soffiare il pallone in uscita da Sorrentino, poi lo stesso portiere clivense respinge con i piedi il secondo tentativo del bosniaco. Al 56′ il Chievo ha l’opportunità di riaprire la partita: Pucciarelli sfugge a Fazio e tocca in mezzo per Inglese, il numero 45 salta Juan Jesus e il brasiliano da ultimo uomo in area lo atterra, per Calvarese non ci sono dubbi: rosso e rigore. Dopo il check del VAR sulla posizione iniziale di Pucciarelli, sul dischetto si presenta Inglese, Allison però intuisce l’angolo e con una grande parata respinge il rigore. Sempre più decisivo l’estremo difensore brasiliano che in questa stagione ha dimostrato di essere uno dei migliori portieri in circolazione.

Stephan El Shaarawy

Non si abbassa la Roma e trova il terzo gol: al 65′ El Shaarawy parte da centrocampo, arriva in area, tunnel a Gamberini e a tu per tu con Sorrentino non sbaglia. 3-0. Il Chievo non c’è più e i giallorossi calano il poker al 67′: come contro il Napoli, Dzeko dal limite dell’area salta un uomo e con il sinistro a giro sul secondo palo centra la doppietta. Ultimi minuti che scorrono senza ulteriori grandi occasioni, la Roma infatti ha abbassato i ritmi in vista di mercoledì e il Chievo è già con la testa a domenica prossima, quando affronterà in casa il Crotone nello scontro diretto per la salvezza. C’è però tempo il gol della bandiera del Chievo: al 88′ su calcio d’angolo, Inglese in terzo tempo stacca benissimo di testa e si rifà del rigore sbagliato, un gol che serve più che altro a rialzare il morale dei clivensi in vista delle prossime partite. Finisce con il risultato di 4-1 l’anticipo tra Roma Chievo

Back to top button