Cronaca

Quale sarà il futuro di Roma? Virginia Raggi non si ricandiderà

Durante una conferenza stampa tenutasi ieri in Campidoglio, la Sindaca capitolina Virginia Raggi ha affermato che probabilmente non si ricandiderà per la corsa al secondo mandato alla gestione della Città Eterna.

Era una delle questioni più attese dai giornalisti che ieri hanno preso parte alla conferenza stampa in Campidoglio, ai quali Virginia Raggi ha risposto in maniera decisa. La Sindaca si ricandiderà?
«In base alla regola dei due mandati direi di no. La regola è chiara e ce la siamo data».

La regola del divieto del doppio mandato è una delle disposizioni base che i membri eletti del Movimento 5 Stelle devono rispettare, compresa la Sindaca Raggi. Tale regola, che risponde all’esigenza di evitare politici di professione e di creare un movimento di scambio della classe dirigente pentastellata, potrebbe rivelarsi però fatale per il movimento di Grillo.
Al di fuori di pochi volti attuali, infatti, non si vede chi, all’orizzonte, potrebbe succedere a Raggi, Appendino, Di Maio e Co.

Un chiaro monito per il sindaco M5S di Pomezia Fabio Fucci

La querelle affrontata ieri in Campidoglio e alla qual la Raggi ha voluto dare una risposta decisa non giunge a caso in conferenza stampa. Di pochi giorni fa, infatti, è il caso del Sindaco M5S di Pomezia, Fabio Fucci. Egli vorrebbe ricandidarsi alle prossime elezioni amministrative contro il divieto del doppio mandato.
Lui, come la stessa Virginia Raggi, hanno però già ricoperto il ruolo di consigliere comunale, seppur all’opposizione, durante la precedente amministrazione.

La Sindaca capitolina ha così voluto ribadire la posizione del Movimento sul doppio mandato, nei mesi scorsi messo più volte in discussione. Alcuni ritenevano più sensato poter derogare al divieto in determinati casi (quali appunto il ruolo di sindaco), altri addirittura di abrogare la regola.
Il Movimento 5 Stelle rimane però saldo, almeno su questo tema, sul rispetto del Regolamento.

Per ora, intanto, rimane da portare avanti, forse da iniziare, la gestione di Roma, sicuramente non facile ma nemmeno impossibile se in possesso di competenze.

Sembra ancora lunga la strada che Virginia raggi dovrà percorrere per arrivare a fine mandato, magari con qualche risultato da poter sbandierare. Lei stessa, sotto l’incalzante precisazione di un giornalista che le faceva notare come il lavoro di un sindaco possa essere adeguatamente concluso non prima del secondo mandato, ha ceduto. La Raggi ha rivelato le difficoltà che sta incontrando sulla sua strada. Le stesse che i cittadini non mancano di lamentare quotidianamente.

«Intanto direi che arrivare viva alla fine di questo mandato sarà un grandissimo successo». Così ha risposto Virginia Raggi, quasi a voler fuggire mettendo le mani avanti per non rispondere di quanto fatto o non fatto fino ad ora.

Di Lorenzo Maria Lucarelli

Back to top button