Rugby| 6 nazioni: the winner will be

Sabato si giocherà l’ultimo turno del 6 nazioni 2019. Ancora tutto aperto per la vittoria finale. Irlanda, Galles e Inghilterra in lotta per il titolo. L’Italia giocherà il derby con i francesi per evitare il whitewash. In palio anche la Calcutta Cup tra Inghilterra e Scozia.

Sabato scenderanno in campo le migliori nazionali europee per sfidarsi nell’ultimo turno del 6 nazioni. Un turno che ci regalerà emozioni, spettacolo e nel quale ancora sono molti i verdetti da scrivere e i trofei da assegnare.

Italia-Francia, Galles-Irlanda e Inghilterra-Scozia. Questo è il programma dell’ultima giornata del 6 nazioni 2019. Partite che si disputeranno sabato e decreteranno i risultati finali. Galles, Irlanda e Inghilterra in corsa per il titolo. Allora andiamo a vedere i possibili scenari per la vittoria finale.

Galles

Il Galles al momento si trova in testa alla classifica con 16 punti, finora infatti ha vinto tutti i 4 match disputati, oltre la vittoria contro l’Italia, importanti rimonte contro Francia e Inghilterra ed il successo contro la Scozia hanno permesso alla squadra di Warren Gatland di arrivare all’ultimo turno davanti a tutti e, la possibilità di vincere sia il titolo che conquistare anche il Grande Slam. I gallesi però finora non hanno conquistato neanche un punto offensivo (segnare più di 4 mete in un match).

Nell’ultimo match il Galles affronterà la diretta rivale dell’Irlanda, I gallesi sono vantaggiati però dal fattore campo, la partita si giocherà al Millenium Stadium. Il Galles ha diverse possibilità di vincere il titolo. In caso di vittoria contro l’Irlanda (anche senza punto offensivo) Il Galles si aggiudica il torneo ricevendo 4 punti per la vittoria del match più altri 3 punti aggiuntivi per aver vinto tutte le partite e conquistato cosi il Grande Slam.

In caso di pareggio con l’Irlanda il Galles diventa campione se l’Inghilterra non vince contro la Scozia. In caso di sconfitta del Galles contro l’Irlanda la nazionale gallese sarebbe superata in classifica dalla nazionale irlandese.

In caso di pareggio in entrambi i match il Galles è costretto a conquistare il punto offensivo che permetterebbe di rimanere in testa alla classifica. Per il Galles potrebbe essere il 38° Trofeo conquistato nella propria storia, dalla Home Championship ad oggi. L’ultima vittoria nel torneo risale al 2012, anche in quella occasione si è aggiudicato il Grande Slam.

Festeggiamenti gallesi durante l’ultima vittoria del 6 nazioni nel 2012 – Credits: tonyface

Inghilterra

L’Inghilterra al momento è seconda in classifica con 15 punti. Sulla carta la nazionale di Eddie Jones ha la partita più facile, quella contro la Scozia, ma quando c’è in palio la Calcutta Cup è tutta un’altra storia.

Comunque la nazionale della rosa scenderà in campo già sapendo il suo destino. Infatti la sfida del Twickenham chiuderà il programma dell’ultima giornata, sapendo cosi già il risultato della sfida tra Galles e Irlanda.

L’Inghilterra si può laureare campione se vince contro la Scozia (Anche senza punto offensivo) e tra Irlanda e Galles finisce in parità oppure vince l’Irlanda (anche con punto offensivo). In questo caso si troverebbero in testa alla classifica a pari merito ma, l’Inghilterra ha da parte sua un buon vantaggio di differenza punti.

Al momento si trova a +83 contro i +31 del Galles e i +19 dell’Irlanda. In caso di pareggio tra Galles e Irlanda che raccolgono 2 punti (senza punto offensivo), l’Inghilterra può pareggiare con la Scozia segnando più di 4 mete e raccogliendo il punto offensivo. In questo caso Inghilterra e Galles si ritroverebbero a pari merito in testa alla classifica ma con il vantaggio inglese della differenza punti. Infatti in caso di pari merito tra le nazionali a contare non sono gli scontri diretti ma la differenza tra i punti segnati e quelli subiti.

In caso di vittoria finale anche per gli inglesi sarebbe il 38° titolo, tornando alla vittoria finale dopo un anno di astinenza, ultimo titolo che risale infatti al 2017.

Eddie Jones, allenatore della nazionale inglese – Credits: TVNZ

Irlanda

Per l’Irlanda la questione è molto più complicata. I campioni in carica che all’inizio erano i favoriti per la vittoria finale ora si trovano a rincorrere Galles e Inghilterra.

L’Irlanda al momento si trova in classifica in terza posizione con 14 punti. Pochi gli scenari possibili per la vittoria finale ma la squadra di Joe Schmidt ci crede e vuole provarci. Infatti l’Irlanda si può laureare campione solo in caso di vittoria contro il Galles e la non vittoria dell’Inghilterra sulla Scozia.

In caso di vittoria inglese (senza punto offensivo) e di vittoria Irlandese (con punto offensivo) le 2 nazionali si ritroverebbero a pari merito in classifica. A pesare però sono la differenza punti fino ad ora che sorride agli inglesi. In tal caso l’Irlanda dovrà realizzare l’impresa di chiudere la partita con 66 punti di scarto contro il Galles e l’Inghilterra dovrà superare la Scozia di un solo punto.

Per i campioni in carica in caso di vittoria finale sarebbe il 24° titolo.

Italia, Francia e Scozia

Per le tre nazionali che ormai sono fuori dai giochi (se mai sono state in corsa per il titolo), l’ultima giornata sarà comunque molto impegnativa e, anche per loro ci sono dei titoli in palio. La Scozia, al momento quarta in classifica con 6 punti, cercherà in tutti i modi di fare lo sgambetto all’Inghilterra, anche perchè non c’è in palio solo il titolo del 6 nazioni ma l’onore di portare a casa la Calcutta Cup. Infatti la vincente tra questa sfida avrà l’occasione di vincere questo ambito trofeo. Un trofeo che va oltre la sola rivalità sportiva tra le 2 nazioni.

Italia e Francia si sfideranno all’Olimpico. Saranno proprio loro ad aprire alle ore 13:30 l’ultimo turno di questo 6 nazioni. In palio c’è il Trofeo Garibaldi.

Allan e compagni durante un test match – Credits: La Gazzetta

Per la nazionale italiana sarà una partita importantissima e delicata. L’Italia, ormai già sicura del cucchiaio di legno, vuole tornare a vincere in questo torneo dopo 21 KO consecutivi. In caso di vittoria riuscirà, non solo a conquistare il trofeo Garibaldi ma, ad evitare il WhiteWash (chiudere il torneo senza punti in classifica). Al di fuori del titolo in palio sarebbe comunque bello chiudere il torneo con una vittoria proprio contro i cugini transalpini.

Sarà comunque un sabato emozionante e ricco quello che ci regala l’ultimo turno del 6 nazioni. Solo sabato sera sapremo però tutti i verdetti finali e chi potrà festeggiare la vittoria finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA