Esteri

Russia, sparatoria in università a Perm: tre morti e feriti. Arrestato l’aggressore

Tre persone sono rimaste uccise durante una sparatoria nell’università della città russa di Perm’, secondo quanto riportato dal media russo RBC, citando una fonte vicina al ministero degli interni.  L’aggressore che ha fatto irruzione nell’Università a studenti e professori è stato poi arrestato.

L’Università ha riferito che quattro persone sono state ferite nella sparatoria. “Alle 11 circa, una persona sconosciuta con una pistola  è entrata nel campus dell’Università di Perm e ha aperto il fuoco in strada. Siamo a conoscenza di quattro persone ferite”, scrive l’università sui social media. 

«Una persona non identificata è entrata nell’edificio universitario e ha aperto il fuoco – contro studenti e professori – Alcuni ragazzi si sono chiusi negli auditorium delle università per nascondersi dall’aggressore, altri sono saltati fuori dalle finestre. Le forze dell’ordine si stanno dirigendo sul posto» ha osservato la fonte, aggiungendo che ci sono persone ferite.

La Tass aveva scritto che una persona non identificata era entrata nell’edificio universitario aprendo aperto il fuoco. “Alcuni studenti si sono chiusi negli auditorium delle università per nascondersi dall’aggressore. Alcuni studenti sono saltati fuori dalle finestre”. L’agenzia Interfax rende noto che è stata aperta una inchiesta per omicidio. Fonti non ufficiali denunciano la morte di 5 persone.

Adv
Adv
Back to top button