Saldi estivi 2020, partenza posticipata: al via dal 1 agosto in tutta Italia

Dal mese di agosto prenderanno il via gli attesi saldi estivi per la stagione 2020: tutte le Regioni italiane hanno già fissato le date di partenza degli sconti. Sarà una maxi stagione di prezzi ribassati nonostante l’emergenza coronavirus stia facendo soffrire molti commercianti.

Saldi estivi 2020: la data di partenza

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, presieduta da Stefano Bonaccini (governatore della regione Emilia Romagna ndr), ha stabilito di posticipare i saldi estivi al 1 agosto 2020“, si legge in un comunicato della Conferenza delle Regioni. Ma gli sconti potranno cominciare qualche settimana prima. Una stagione “anomala”, visto che generalmente i saldi partono con il mese di luglio.

Una scelta – quella della partenza posticipata – giustificata dall’emergenza coronavirus e dal fatto che i commercianti sono rimasti chiusi per mesi a causa del lockdown. Tutto questo comporta però un rischio: partire con i saldi ad agosto significa perdere le prime settimane di caldo e di esodo estivo di turisti. Per questo motivo è stato sospeso il divieto di vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti la data di inizio degli sconti. La decisione verrà sottoposta alle singole Regioni: al momento hanno accolto la proposta la Lombardia, il Lazio e la Liguria.

Saldi estivi 2020: il calendario

Per il 2020 i saldi estivi avranno un calendario unico a livello nazionale: non sono previste infatti differenze regionali. Al via quindi da sabato 1 agosto 2020, le vendite promozionali sconteranno la merce fino a martedì 29 settembre 2020. Come ogni anno, ogni commerciante sarà tenuto a esporre il prezzo originale (non scontato) e potrà riportare la percentuale di sconto, segnando inoltre il prezzo ribassato. In questo modo i clienti potranno accertare l’avvenuto sconto applicato al capo.

Le vendite promozionali

La vera novità di quest’anno è però la possibilità di programmare delle vendite promozionali anche nei 30 giorni precedenti l’inizio dei saldi estivi, ovvero dal 2 al 31 luglio 2020. Una pratica che era generalmente vietata, ma a causa del coronavirus e del posticipo della data di inizio dei saldi si è resa necessaria per favorire la vendita e l’acquisto di capi non solo di abbigliamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA