BRAVE

Salma Okonkwo, l’artefice dell’energia in Africa

Adv

Salma Okonkwo, imprenditrice ed esperta in risorse energetiche, è stata la prima donna ceo di Sahara Energy. È stata l’artefice di una propria società energetica e ora si sta dedicando al raggiungimento di un altro traguardo: costruire il più grande parco solare dell’Africa occidentale.

La vincita del premio ai Ghana Energy Awards- Photo credits:web

Salma Okonkwo, visionaria, filantropa, idealista, prima donna ceo di Sahara Energy. Ma le sfide non sono ancora finite. Dopo aver costruito la propria società energetica, la UBI Energy, si sta dedicando alla costruzione del più grande parco solare dell’Africa occidentale. La speranza è quella di riuscire ad ottenere, con la realizzazione di questo progetto, occupazione diretta e indiretta. “Direttamente perché abbiamo bisogno di molto supporto per l’installazione e la realizzazione del parco fotovoltaico. Indirettamente perché l’energia prodotta consentirà alle imprese di essere efficienti e produrre i servizi che offrono senza soluzione di continuità con elettricità affidabile”. Ha affermato Salma Okonkwo.

Chi è Salma Okonkwo

Cresciuta in Ghana ha sin da subito capito quale fosse la sua abilità: gestire le persone, e far rispettare principi morali ed etici fondamentali. Avendo una famiglia numerosa, era necessario riuscire a destreggiarsi nei complessi rapporti con i suoi fratelli e i suoi genitori. Sua madre era un’agente immobiliare e suo padre era un commerciante di bestiame. “Mio padre è stato per me un esempio di umiltà e gentilezza e mia madre è stata una pioniera nel suo ambito professionale”. Ricorda inoltre come viaggiare e frequentare la Loyola Marymount University di Los Angeles sia stato di arricchimento, una parte preponderante della persona che è oggi.

Salma Okonkwo- Photo credits: web

Risorse energetiche: un futuro più green

Per quanto riguarda le risorse energetiche Salma Okonkwo è chiara: è necessaria la partecipazione delle imprese e del mondo accademico, al fine di captare le problematiche e le relative modalità per affrontarle. “L’onlus Carbon Brief ha sottolineato che l’Africa fa ancora troppo affidamento su centrali elettriche che funzionano a carbone. È una cosa assurda per un Paese come il nostro che ha la fortuna di avere la luce di un bel sole tutto l’anno. Credo che per noi sia vantaggioso investire in questo nostro Paese. Per l’economia certo, ma anche per ridurre l’inquinamento e contribuire a mitigare quel cambiamento climatico che rischia di metterci in ginocchio. Dobbiamo puntare a un futuro più green”.

I progetti filantropici

Salma Okonkwo ha, inoltre, sempre mostrato un’attitudine nel voler contribuire al benessere degli altri. È per questo che ha dato vita alla sua fondazione, la Mother’s Heart. Inizialmente era nata come un orfanotrofio, con l’intenzione di aiutare i tanti bambini bisognosi. Ora il fine perseguito, è far sì che ogni 5 anni si riescano a togliere 2000 persone dalla povertà. “Per farlo, proponiamo percorsi di istruzione, tutoraggio e apprendistati. Proviamo a spiegare la buona gestione del denaro, supportando programmi di business”.

Segui BRAVE GIRLS su: FACEBOOK e INSTAGRAM

Adv
Adv
Adv
Back to top button