Salvini contestato in Basilicata e Calabria: cori, lancio d’acqua e blackout

Salvini continua il suo tour estivo, ma le ultime due tappe non gli hanno riserbato una bella accoglienza: tra Policoro e Soverato il suo arrivo ha creato tensioni.

Salvini è nel sud Italia per il suo beach tour, dopo aver aperto da un paio di giorni la crisi di governo. In particolare, a Policoro, in provincia di Matera, l’arrivo del vicepremier è stato caratterizzato da dure contestazioni, fischi, cori e tensioni. Similmente a Soverato, Catanzaro.

Salvini a Policoro      

Sulla spiaggia di Policoro è stato accolto con insulti e striscioni polemici. A tal proposito, alcuni drappi esponevano le scritte: “Salvini beach party: ingresso 5 rubli”, “Il Sud non dimentica”, “Salvini parla, l’Iva aumenta”. Inoltre, un gruppo di manifestanti ha intonato Bella Ciao. Mentre una ragazza gli ha lanciato addosso dell’acqua con una bottiglietta e poi è fuggita.

“Gli striscioni contro Matteo Salvini
“Gli striscioni contro Matteo Salvini – Photo Credit: www.corriere.it”

Rispondendo alle domande dei giornalisti, il ministro ha sottolineato il suo pressing per andare al voto al più presto. Conseguentemente, il leader leghista bolla un nuovo esecutivo Pd-M5s come “un film dell’orrore”, una mossa per tenersi le poltrone.

L’unica cosa che mi aspetto è che il Parlamento si esprima il prima possibile. Non dopo Ferragosto, ma prima di Ferragosto. Io guardo avanti e sto preparando un Governo stabile, coraggioso e serio”.

 Dopo i vari selfie con i suoi sostenitori si concede un giro in canoa a torso nudo, croce al collo e costume di ordinanza, scortato da un gommone.

“Matteo Salvini in canoa
“Matteo Salvini in canoa – Photo Credit: www.tgcom24.mediaset.it”

… e a Soverato

Nella seconda tappa del tour della giornata di ieri, Salvini ha vissuto un clima simile. Prima del suo arrivo, a ridosso del palco, si è scatenata una bellicosa contestazione da parte di un nutrito gruppo di manifestanti, tenuta sotto controllo dalla polizia in tenuta antisommossa. In aggiunta a ciò, il ministro dell’Interno è stato costretto ad interrompere temporaneamente il suo comizio dopo che un giovane ha provocato un blackout, con annesse le proteste generali dei contestatori che hanno approfittato dell’interruzione.

“Matteo Salvini dal palco di Soverato
“Matteo Salvini dal palco di Soverato – Photo Credit: www.strettoweb.com”

Riguardo s ciò, dal palco il leader leghista ha spiegato che “un cretino ha danneggiato l’impianto audio ed è stato bloccato ed identificato”. Le contestazioni sono durate fino a tarda serata e hanno più volte interrotto il discorso. Tra i temi toccati in Calabria la lotta alla mafia e l’immigrazione.

Dopo la tappa calabrese Salvini si prepara per Taormina, Catania e Siracusa. Si replicherà la stessa accoglienza?

© RIPRODUZIONE RISERVATA