Musica

Samuel: la voce dei Subsonica compie 50 anni

Frontman del gruppo Subsonica da oltre venticinque anni, Samuel è uno dei pilastri della musica elettronica italiana. Nato a Barriera (TO) abbandona gli studi universitari per dedicarsi all’attività artistica e nel 1996 fonda la band che lo porta al successo.

Nove sono gli album pubblicati con i Subsonica, come i premi ricevuti dalla band fino ad oggi. Nel 2000 esordisce con il gruppo al Festival di Sanremo con il brano “Tutti i miei sbagli” e si classifica all’undicesimo posto. L’ultimo album pubblicato è “Mentale strumentale”, rilasciato il 24 aprile 2020; il disco è stato precedentemente registrato nel 2004, ma rifiutato dalla casa discografica che all’epoca seguiva la band.

Samuel: gli anni con i Subsonica

Insieme al tastierista Boosta e il chitarrista Max Casacci, il cantante torinese firma un contratto con la Mescal nel 1996 e fonda i Subsonica, a cui si aggiungono Pierfunk al basso e Ninja alla batteria. Il singolo “Istantanee” anticipa il primo album omonimo e dà alla band la possibilità di partire per un tour di 150 live in poco meno di un anno. Dal 1999 Vicio sostituisce Pierfunk e la partecipazione a Sanremo dell’anno dopo dà alla band i premi MTV EMA e PIM (Premio Musica Italiana) come Miglior Gruppo e Miglior Disco (“Microchip emozionale”).

L’album “Terrestre” del 2004 è il primo della band rilasciato con la EMI dopo il divorzio con la Mescal; dal disco viene rilasciato il singolo “Incantevole”, che rimane in classifica più di tre mesi e diventa il singolo più venduto del gruppo. Dopo l’uscita dell’album “L’eclissi” nel 2007 il gruppo decide di separarsi, per poi tornare insieme tre anni dopo con i singoli “Eden” (che darà il nome al disco pubblicato l’anno successivo) e “Istrice”. A settembre 2016 Samuel lascia la band per vicissitudini personali, ma ritorna a cantare con il gruppo due anni dopo per i singoli “Bottiglie rotte”, “Punto critico”, “Respirare” e “L’incubo”.

Il progetto Motel Connection e la carriera da solista

Tra il 2002 e il 2003 Samuel comincia il progetto parallelo Motel Connection insieme a Pierfunk e Pisti. Con il gruppo pubblica quattro album in undici anni e apre il concerto allo Stadio Olimpico di Roma dei Depeche Mode del 2013. I Motel Connection danno la possibilità al cantante torinese di accompagnare le sue esibizioni con la chitarra elettrica e, a volte, acustica; inoltre, i brani sono principalmente in inglese (a differenza dei Subsonica, in cui canta in italiano).

Il primo album da solista di SamuelIl codice della bellezza” viene rilasciato il 24 febbraio 2017; quello stesso anno partecipa al Festival di Sanremo con “Vedrai” e arriva al decimo posto; il disco contiene anche la hit estiva “La statua della mia libertà”, che si piazza al 65esimo posto dei brani più trasmessi in radio dell’anno. Il primo gennaio 2021 collabora con Colapesce nel singolo “Cocoricò”, che anticipa il secondo album da solista “Brigata bianca”; nella riedizione digitale del disco è presente “Cinema” con Francesca Michielin, successo che gli dà il disco d’Oro.

Flavia Carrogu

Seguici su Instagram

Back to top button